19 gennaio 00:39 Mara Venier abbraccia la madre di Giada, morta a 22 anni: “Quando ho perso mia mamma non volevo più vivere”

 

Mara Venier dona a Milo un ciondolo in giada che rappresenta la forza: "Quando sei giù pensa a zia Mara e stringi questa pietra". I suoceri di Milo, Maria Teresa, Angelo e il figlio Giuseppe hanno accettato l'invito. Milo prende la parola: "Vi voglio un mondo di bene, voglio ringraziarvi per tutto quello che fate per me e per la piccola. Senza di voi non ce l'avrei mai fatta". Giada aveva solo 22 anni quando è morta. Nella lettera, letta da Maria De Filippi, Milo dice:

"Giada era brava ai fornelli e traeva gioia nel coccolare e viziare le persone che amava. Certi giorni mi sembra di uscire pazzo. Maria Teresa, Giada era il tuo ritratto. Sai quanto ero innamorato di tua figlia. Ero pieno di sogni da realizzare per lei e per nostra figlia. Ora lavoro, mangio e piango. Scusami se mi appoggio a te in questa maniera. Era il 16 maggio del 2018 quando l'ho vista per l'ultima volta. Era così bella, vedevo il suo viso nello specchio retrovisore. Tutto a un tratto si è spento il mondo. Giada ha smesso di vivere. Vorrei partisse da qui, la fiammella di una nuova vita insieme. Angelo, Maria Teresa e Giuseppe sappiate che io e Beatrice vi saremo vicini sempre, siamo una famiglia".

Poi ha raccontato come Giada abbia insistito per presentarlo alla sua famiglia, ma lui viveva un momento di profonda tristezza: "Non ero spensierato, la depressione per la perdita del mio fratellino mi aveva fatto diventare insicuro. Giada mi ha curato con il suo amore. Giada è l'unica che avrei portato all'altare. Non ho fatto in tempo e me ne faccio una colpa. Ma anche nei momenti più tristi, vale la pena lottare per colei che amiamo follemente, Beatrice". Arriva il momento della sorpresa, Mara Venier scende le scale ed entra in studio. La conduttrice, mentre abbraccia la madre di Giada, spiega:

"La vita ti porta improvvisamente a dover accettare dei dolori enormi. È un dolore inaccettabile. Voi siete una famiglia meravigliosa, piena di dignità e forza. Credo che la vostra forza sia proprio Beatrice, che farà 3 anni a settembre. Io ho perso mia madre che era la mia vita, il senso della mia vita. Quando se n'è andata per me era finita, non avevo più voglia di vivere. Volevo andare dove era lei. Poi la vita mi ha dato un nipotino. Mi è tornato il sorriso e la voglia di affrontare la vita. La forza la dovete trovare in Beatrice".

Maria Teresa dice che ama Milo come fosse suo figlio: "Quello che ci hanno tolto è troppo grande, non può finire così". Mara Venier regala alla famiglia una crociera per tutti e cinque. Poi ironizza: "Visto che paga Maria qual è il posto più costoso dove andare? I Caraibi?". Infine, ha dato loro dei succhi di frutta, gli unici che Milo beve e che si comprano solo a 30 km dall'abitazione del giovane: "Visto che paga sempre Maria, fuori c'è un camion di succhi di frutta che aspetta". Maria Teresa, Angelo e Giuseppe aprono la busta e riabbracciano Milo.

 

19 gennaio 00:13 Mara Venier: “Maria o mi fai incaz**re o mi fai piangere”, poi la drammatica storia di Milo

È il momento della sorpresa che vede protagonista Mara Venier. Entra in studio commossa per il video di presentazione: "Maria tu mi fai sempre o molto incaz**re, o molto ridere o, come in questo caso, molto piangere". Entra in studio Milo che vuole dire ai suoceri tutto ciò che ha nel cuore. Fino a poco tempo fa, aveva tutto, inclusa la compagna Giada e la figlia Beatrice. Ha conosciuto Giada quando aveva solo 15 anni. Con lei ha ritrovato il senso della famiglia e si sono innamorati della loro bimba fin dal primo battito. Il 16 maggio del 2018, Milo va a trovare la mamma in ospedale con Giada ma con auto diverse. Quando tornano a casa, la macchina di Giada era davanti alla sua. La giovane sbanda e ora non c'è più. I suoceri gli stanno vicino da allora. Vuole ringraziarli attraverso ‘C'è posta per te'.

 

19 gennaio 00:01 Alessia apre la busta e perdona il padre Massimiliano

Alessia interviene e spiega di non avere niente contro Debora, anzi è contenta che le abbia dato un'altra sorellina: "Io ho una sorellina bellissima, a cui voglio bene. Sono contenta che sia felice con Debora. Però a volte vorrei che fosse di più dalla mia parte". Maria De Filippi spiega che Massimiliano guadagna pochissimo e non può dare un aiuto concreto. Inoltre, Debora non lavora. L'uomo spiega perché: "La bambina si è dovuta ritirare dalla scuola perché ha avuto la mononucleosi e Debora si è dovuta occupare di lei. Ora sta bene". Poi aggiunge: "Quanto sei bella vita mia" e ancora: "Mi manchi tantissimo". Il problema che li porta a discutere è che Massimiliano spesso ha promesso il suo aiuto economico alla figlia, poi però non ha mantenuto la parola data. Perciò, promette alla figlia che non farà più promesse che non può mantenere. Poi si dice geloso delle foto di Alessia con il fidanzato: "Vedo troppe foto che si abbracciano e si baciano". La tensione si scioglie e Alessia apre la busta.

 

18 gennaio 23:50 Massimiliano tenta di recuperare il rapporto con la figlia Alessia

Massimiliano chiama il programma per la figlia Alessia, nata dal primo matrimonio. Alessia è convinta che l'uomo voglia bene solo alla sua compagna Debora e alle figlie avute con lei. L'uomo non riesce a mantenere con i suoi pochi soldi entrambe le famiglie e Alessia non comprende i suoi problemi. Quando la figlia lo ha invitato al diciottesimo compleanno a Palermo, Massimiliano è riuscito a raggiungerla solo grazie ai soldi che gli ha prestato la mamma della ragazza. Alessia ha chiesto al padre i soldi per la patente e per altri bisogni, ma Massimiliano non li ha. Così, la figlia lo ha visto come un segno di disinteresse nei suoi confronti.

Alessia ha accettato l'invito e Massimiliano prende la parola: "Sei la mia vita, sei la mia principessa e lo sarai per sempre. Mi dispiace per ciò che non sono riuscito a darti. Non ti fai più sentire. Non si giudica un padre in base a quello che può dare". Anche Debora interviene: "Ti vogliamo bene e speriamo di riabbracciarti al più presto".

18 gennaio 23:35 Giuseppe Vescovo apre la busta a Valeria Soccodato e infrange i sogni di chi lo voleva tronista

 

Giuseppe Vescovo ha accettato l'invito. La consegna della posta inizia con un video con degli scatti che lo ritraggono con la compagna. Valeria Simona Soccodato, poi, prende la parola:

"Il nostro rapporto è entrato in crisi. C'è stato un momento in cui mi sono sentita più tua madre che la tua donna. So che sei stato male per me e hai cercato di farmi rinsavire. Ho fatto i conti con una donna che non conoscevo, egoista e menefreghista. Sono qui per dirti che ti amo, non ho paura di dirlo davanti a tutti. Sono qui a chiederti di tornare a casa da me e dalle bambine per avere un rapporto migliore di quello che avevamo, dove la rabbia e i silenzi hanno occultato il nostro amore. Ti amo".

Giuseppe spiega: "Io mi sono innamorato di lei per il modo in cui stava in mezzo alla gente, per il suo essere estroversa, a parte la bellezza. Da una parte provo un sentimento, dall'altra mi blocco. Io ci sto malissimo a non tornare a casa dalle bambine e a non aiutarla. Però ho bisogno di tempo. Se ho paura di perderla? Certo, ci penso sempre". Poi, l'uomo dice di essere intimorito all'idea del matrimonio, però quando ha dato l'anello a Valeria era un gesto per dirle che sarebbe stata sua per sempre. Oggi sente che la sua fiducia è stata tradita. Maria De Filippi prova a farlo ragionare: "Le cose si risolvono insieme, non facendo il fidanzato a distanza". Valeria dice che al contrario di quanto pensa Giuseppe, è gelosissima di lui. Poi scoppia in lacrime. Giuseppe decide di aprire la busta, fa felice Valeria e infrange i sogni di chi già lo voleva tronista a ‘Uomini e Donne'.

18 gennaio 23:06 Valeria chiede al compagno Giuseppe di tornare a casa da lei e dalle loro figlie

È la volta di Valeria. 30 anni e madre di due figlie, vorrebbe che il compagno Giuseppe tornasse a vivere con loro. Valeria si sente in colpa perché dopo averlo lasciato, ha avuto un'avventura di una sera e Giuseppe l'ha scoperto. Da allora, nonostante la ami ancora, l'uomo prova tanta rabbia nei suoi confronti. Si sono conosciuti quando avevano solo 22 anni. La gelosia di Giuseppe e la routine della vita da mamma, ha portato Valeria a prendere la decisione di allontanarsi dal suo compagno. Quest'ultimo, all'inizio ha fatto di tutto per riconquistarla. Ad agosto, Valeria conosce un ragazzo. Lo racconta alle amiche in un vocale su whatsapp, l'applicazione è collegata a due telefoni e uno è in possesso di Giuseppe che ascolta il messaggio. Da lì, l'uomo si infuria. La trentenne tenta in tutti i modi di ricucire il rapporto con il suo ex compagno perché sente di amare solo lui. Si sono riavvicinati, ma quando gli chiede di tornare a casa, lui risponde di no.

18 gennaio 22:56 Luca lascia lo studio, Lorenzo apre la busta ma abbraccia solo il padre: “Mamma non mi vuole bene”

Lorenzo non sembra intenzionato a cambiare idea. Annamaria, però, ribadisce: "Io ti voglio tantissimo bene, perché sei la mia vita". Ma il giovane non ci sta:

"Se fosse così, non mi avresti lasciato in mezzo a una strada. Se ho un figlio e finisco in mezzo alla strada, il figlio viene con me. Il nome stesso me l'ha messo l'infermiera perché stava andando a guardare Jovanotti e mi ha chiamato Lorenzo come lui. Io non so cosa sia successo, ma so che un bambino non si abbandona. Questa signora che mi ha preso per un po', mi ha fatto vedere tutte le carte del giudice".

Maria De Filippi commenta: "Ammazza però, gentile questa signora. Ti dava i foglietti per farti vedere quanto mamma era cattiva". Lorenzo vuole chiudere la busta, dicendo che gli dispiace solo per suo padre: "Papà come fai a stare con una persona che ti ha solo fatto male? In amore non si tradisce". Anche per Luca è un no: "Papà, prima di andare via, ha detto che i suoi figli fanno schifo. L'ho sentito da dietro la finestra". Luca lascia lo studio. Maria De Filippi prova a convincere almeno Lorenzo ad aprire la busta, anche solo per riabbracciare il padre: "Abbracci tuo padre e saluti tua madre". Alla fine, il giovane accetta di aprire la busta ma si avvicina solo al padre. Annamaria prova ad abbracciarlo ma il giovane dice: "Lo so che non mi vuoi bene". I tre lasciano lo studio.

18 gennaio 22:38 Lorenzo accusa i genitori: “Ho subito un’operazione e non vi siete degnati di venire in ospedale”

Lorenzo non sente di doversi riconciliare nemmeno con il padre: "Io non ho mai sentito di avere dei genitori. Anche papà ha lasciato la famiglia per una persona che ha fatto solo male. Io non ho ricordi belli dei miei genitori. Sono sempre stato trattato male". Anche Luca è d'accordo con lui: "Se l'è portato via. Io dicevo a papà che saremmo stati bene anche solo io e lui". Annamaria implora i figli di perdonarla perché sente la sua mancanza.

"Io ho subito una operazione, mi sono tagliato il tendine di una mano. Tutti e due non vi siete degnati nemmeno di una chiamata. Solo mio fratello è venuto tutti i giorni in ospedale. Io, facendo un lavoro in cui uso le mani, rischio di perdere il lavoro e anche la casa perché non posso pagare i vostri debiti".

Annamaria replica: "Tanto era inutile chiamarti, non mi rispondi mai". Il pubblico manifesta disappunto. Maria De Filippi, allora, chiede a Lorenzo se si aspettasse la telefonata della madre, ma il giovane dice di non aspettarsi niente da lei e aggiunge: "Mi fa rabbia".

18 gennaio 22:26 Lorenzo: “Non mi sono mai sentito amato dai miei genitori, mi hanno abbandonato in un ospedale”

Lorenzo e Luca hanno accettato l'invito. Annamaria prende la parola e si scusa con i figli: "Lo so che ho sbagliato, ma mi mancate. Perdonatemi, vi voglio bene. Lorenzo tu pensi che io non sia stata una buona madre per te, ma tu sei sempre stato un ragazzo ribelle. Si litigava sempre e questo mi faceva male. Perdonami, ti voglio bene Lorenzo. Luca, perdona il male che ti ho fatto, quando piangevi e me ne sono andata. O mi parlavi e non ti guardavo in viso. Mi mancano le tue risate, le tue cene anche se un po' piccanti. Perdonami Luca, ti voglio bene". Vincenzo aggiunge: "Sono qui oggi per la mamma, perché sta male. Sapete che vi vuole bene. Abbiamo preso una casa e ha fatto fare una camera matrimoniale per voi due con televisione e videogiochi. È anche casa vostra". Lorenzo, trattenendo a stento le lacrime, spiega:

"Io da quando sono nato a ora, non mi sono mai sentito amato dai miei genitori. È tanto brutta come sensazione. Io all'inizio sono stato lasciato all'ospedale senza neanche un nome, sono stato lasciato a un'altra famiglia per 11 mesi. A 25 anni ancora non so la storia di quando sono nato. Mi hanno sempre detto bugie. Nel certificato avevo anche un altro cognome, perché ero un bambino abbandonato. Questa signora che mi ha avuto per 11 mesi, mi ha raccontato la mia storia in lacrime".

Maria De Filippi gli ha assicurato che per come conosce lei la storia, Annamaria avrebbe fatto di tutto per poterlo crescere: "È normale che l'altra signora abbia il suo punto di vista, però mamma e papà hanno lottato per riprenderti". Lorenzo, però, ribatte che dopo la sofferenza che gli hanno inflitto avrebbero dovuto amarlo il doppio e invece si è sempre sentito il meno amato della famiglia.

18 gennaio 22:15 Vincenzo e Annamaria chiedono perdono ai figli Luca e Lorenzo

 

Annamaria e Vincenzo hanno una storia singolare da raccontare. I figli non parlano più con loro perché non accettano che siano tornati insieme. Ce l'hanno in particolare con lei, che considerano una cattiva madre che li ha abbandonati due volte e una cattiva moglie, perché il marito sarebbe succube di lei. Annamaria conosce Vincenzo che era sposato e aveva 3 figli. Quando lei rimane incinta, Vincenzo decide di restare con l'altra compagna. Poi, però, accetta di stare con lei e Lorenzo e più tardi arrivano anche Luca e Valentina. Vincenzo, per 23 anni di relazione, sarebbe stato distaccato con la compagna, così appena un uomo le mostra attenzione, Annamaria è convinta di essere innamorata e va via con lui. Resta per 7 mesi con questa persona, ma continua a pensare ai suoi figli. Anche Vincenzo pensa spesso a lei, si dice pentito e le chiede di tornare a casa. Annamaria torna, ma Valentina è l'unica a rivolgerle la parola. Notando che non è cambiato nulla, la donna lascia di nuovo i figli e Vincenzo. Dopo qualche tempo, Vincenzo e Annamaria si riconciliano. I figli non accettano questo ricongiungimento. Lorenzo non parla loro da tre anni, Luca da due. Hanno rapporti solo con Valentina.

18 gennaio 22:01 Can Yaman a Ilaria, Rita e Veronica: “Un regalo per alleggerire la vostra sofferenza”

È il momento della sorpresa. Can Yaman entra in studio e sdrammatizza: "Bisognerebbe fare un film, ma non voglio fare la parte del marito". Poi dà a Rita e Veronica dei regali. In studio entrano tre valigette: una rossa che dà a Ilaria, una gialla che dà a Rita e una verde che dà a Veronica. Vuole che la aprano tutte e tre insieme e spiega: "È un regalo per alleggerire la vostra sofferenza". Le tre guardano all'interno e Rita si commuove. Non mostrano il contenuto alla telecamera. L'attore regala a Rita anche la sua collana. Entrano, poi, altri regali. Dei vestiti per Mattia. Ilaria chiede alla sorella Veronica di dedicarsi di più a se stessa. La donna, però, assicura che sarà sempre al suo fianco. Le tre si abbracciano.

18 gennaio 21:54 Ilaria dopo aver affrontato un incidente e un tumore fa una sorpresa alla mamma e alla sorella

Can Yaman è il protagonista della sorpresa di Ilaria. La donna ha avuto per un breve periodo, un rapporto conflittuale con la madre e la sorella, Rita e Veronica. Si è allontanata da loro dopo essersi innamorata di un uomo che non apprezzavano. Quando è rimasta incinta, però, il suo compagno si è dileguato, rifiutandosi di prendersi le sue responsabilità. A tenderle una mano, sono state proprio la madre e la sorella che hanno cresciuto insieme a lei il piccolo Mattia.

Purtroppo, dopo qualche tempo, ha scoperto di avere un tumore al seno. È riuscita a superare la malattia, sottoponendosi alle cure e a delicati interventi. Poi, però, le hanno trovato un gonfiore al collo e il calvario è ricominciato. Al momento la famiglia vive con pochi euro al mese, in una piccola casa, con tante spese legate anche a Mattia. Hanno una vecchia macchina e non hanno i soldi per pagare l'assicurazione. Rita e Veronica hanno accettato l'invito e Ilaria prende la parola:

"Se oggi sono qui lo devo a voi che mi avete sostenuto in tutti questi anni e mi date la forza di andare avanti anche quando il mondo mi è crollato addosso. Avete fatto tantissimi sacrifici per me. Voglio chiedervi perdono".

Maria De Filippi continua a raccontare la storia di Ilaria. A 16 anni, ha avuto un incidente che ha reso necessari 18 interventi. Come sempre, Rita e Veronica sono state al suo fianco. La madre le ha asciugato le lacrime con i suoi baci e la rassicurava quando aveva gli incubi. Ilaria chiede perdono per essere stata "una figlia sgangherata, che ha causato tanti problemi" e ricorda la lacrima che la madre ha nascosto quando è arrivata la diagnosi del tumore. Poi promette: "Troverò un lavoro e farò in modo che possiate tirare un sospiro di sollievo, lo prometto".

 

18 gennaio 21:35 Pubblico in delirio per Can Yaman: “Mia madre piange sempre quando mi sposo nelle soap”

 

La puntata ha inizio. Si comincia dalla sorpresa che vede protagonista Can Yaman. Il pubblico è in delirio e lo accoglie con grande entusiasmo, intonando: "Sei bellissimo". Maria De Filippi ironizza: "La cosa fantastica è che sono signore di tutte le età". Poi passa a intervistarlo. Per prima cosa le mostra un Codice di Procedura Civile. L'attore commenta (parlando in italiano): "Ho studiato Legge, è andata bene. Se dovessi smettere di fare l'attore, tornerei a fare l'avvocato". Poi, la De Filippi gli mostra una fede. Can Yaman dice la sua sul matrimonio:

"Ho fatto cinque serie e in tutte mi sono sposato, mamma e nonna piangono sempre. A loro piace molto che mi sposo ogni volta. Credo nel matrimonio, accetto tutto ciò che la vita mi porta, non sono una persona chiusa".

Poi svela che da piccolo ha iniziato subito a mangiare con le mani, senza usare a lungo il Biberon: "Mi sono distrutto i denti, è una storia triste" (ride, ndr). La conduttrice, infine, gli dà uno specchio e gli chiede se abbia paura di invecchiare, lui replica: "Mio padre è invecchiato bene, perciò non ho paura di invecchiare. Ho paura di perdere mia madre o mio padre, non ho paure su di me". Intanto ecco la foto del padre, che dimostra che Can Yaman fa bene a non aver timore di invecchiare.

18 gennaio 20:33 Can Yaman e Mara Venier ospiti della seconda puntata

Sabato 18 gennaio, Canale5 lascia spazio alla seconda puntata di ‘C'è posta per te 2020‘. Il people show di Maria De Filippi ha aperto le danze con ottimi ascolti. La prima puntata, infatti, è stata vista da 5.930.000 milioni di persone per uno share del 30.2%. Si riconferma, dunque, un programma amatissimo dagli italiani.

Gli ospiti della seconda puntata

A impreziosire la seconda puntata saranno due ospiti d'eccezione. Dopo Johnny Depp, Luca Argentero e Cristina Marino, altri due volti noti che si presteranno a realizzare un'emozionante sorpresa. In studio, ci sarà la zia più amata del piccolo schermo: la conduttrice Mara Venier. Inoltre, sarà presente l'attore turco Can Yaman che ha conquistato l'affetto del pubblico italiano, recitando nella soap ‘Bitter Sweet – Ingredienti d'amore'.

Storie emozionanti e divertenti

Anche stasera, il programma condotto da Maria De Filippi regalerà agli spettatori storie dai sapori diversi. Il people show ha abituato il pubblico a un misto di racconti emozionanti ma anche divertenti. La conduttrice propone amori interrotti, ricongiungimenti familiari, confessioni inaspettate e sorprese che fanno battere il cuore. Non resta che attendere le ore 21:20 per assistere alla seconda puntata di ‘C'è posta per te 2020'.