La partenza della nuova stagione de La Vita in Diretta è stata decisamente movimentata, tra scivoloni, momenti di imbarazzo e successi di ascolti di questi primi giorni di messa in onda. Un bilancio al quale va aggiunto il fuorionda di cui è stata involontariamente protagonista Francesca Fialdini, la cui voce è stata immortalata mentre sbraitava, probabilmente contro i collaboratori dietro le quinte, proprio pochi istanti prima di andare in onda. "Questo copione fa schifo", si sente distintamente da alcuni video che stanno circolando sui social.

I social network, proprio quelli. Perché se un tempo i fuorionda erano destinati alla moderazione di programmi come "Striscia La Notizia" e "Mai Dire Gol", oggi Facebook e Twitter non perdonano e in pochi minuti il video in cui la conduttrice de La Vita in Diretta protesta con i collaboratori della trasmissione è finito immediatamente sulle varie piattaforme.

Chiaro che cose di questo tipo possano accadere, soprattutto in momenti concitati come quelli che precedono una lunga diretta. Sul contenitore pomeridiano si è concentrata, d'altronde una grande attenzione in questi mesi, visto il banco di prova davanti al quale si trovava la nuova squadra di lavoro, coppia di conduzione inedita compresa, con Francesca Fialcini affiancata da Tiberio Timperi, che dopo anni di conduzione mattutina, è sbarcato nel pomeriggio di Rai1 al posto di Marco Liorni.

All'alto grado di aspettativa di un pubblico esigente, si sono aggiunti gli inconvenienti della prima puntata, prima con l'errore involontario di un filmato di raccolta dei conduttori storici nel quale non sono stati inseriti Franco Di Mare e Paola Perego, poi col momento di gelo tra i due conduttori quando Timperi ha scherzosamente dato della raccomandata alla Fialdini, che non sembra averla presa benissimo.

Il successo di ascolti de La Vita in Diretta

Ciononostante, lo diciamo da giorni, non c'è gaffe che possa mettere in discussione la professionalità e la bravura dei due conduttori de La Vita in Diretta e ci si sforza di considerare gli inconvenienti di questi giorni come sventurate coincidenze. La quasi trentennale esperienza di Timperi ha fatto sì che il conduttore riuscisse da subito ad inserirsi nei meccanismi della storica trasmissione pomeridiana, imponendo il proprio ritmo, così come si è confermata la notevole capacità di cambiare tono e registro che Francesca Fialdini ha accumulato negli ultimi anni. Già premiati dagli ascolti, con le vittorie sulla concorrenza di Barbara d'Urso, i due devono trovare una affinità che potrà arrivare solo con il passare delle settimane.