La puntata de ‘La vita in diretta‘, trasmessa venerdì 25 gennaio, è stata caratterizzata da uno spiacevole imprevisto che ha comprensibilmente infastidito Francesca Fialdini. Già nella giornata di ieri, la conduttrice si era preoccupata dopo aver sentito il grido di un uomo (Vittorio Sgarbi aveva avuto un piccolo incidente nel backstage). In queste ore, invece, ha dovuto affrontare un problema tecnico.

Il collegamento con il Presidente della Camera

‘La vita in diretta' ha concesso ampio spazio all'omicidio di Giulio Regeni, avvenuto tre anni fa. Francesca Fialdini si è collegata con l'inviata Antonella Delprino che si trovava a Fiumicello, paese in cui è cresciuto il ricercatore. Con lei il Presidente della Camera Roberto Fico che ha preso la parola: "Buonasera a tutti. Innanzitutto vorrei ricordare chi era Giulio Regeni. È un ricercatore italiano che è stato sequestrato, torturato e ucciso tre anni fa". Purtroppo, però, per via di un problema tecnico non si è sentito l'audio delle dichiarazioni successive.

La reazione della conduttrice

Francesca Fialdini è intervenuta: "Ci sono problemi di audio. Presidente mi perdoni, ci stiamo perdendo delle parole. Se può ricominciare per cortesia". Roberto Fico ha ripreso a parlare e a chiedere giustizia per Giulio Regeni. Il problema audio sembrava risolto. Dopo poco, però, è stato di nuovo impossibile sentire le parole del Presidente. Francesca Fialdini si è spazientita:

"Ma come è possibile perdere le parole in questo momento? Mi perdoni Presidente, può ripetere l'ultima frase? Mi scusi abbiamo avuto problemi di audio. Niente, non riusciamo a sentirvi, non riusciamo a sentirvi. Mi dispiace. Antonella mi sentite? Non è possibile, è incredibile. Niente, abbiamo problemi di audio".

La conduttrice ha chiarito: "Io vado avanti con questo spazio finché non si conclude questo concetto. Chiedo scusa agli autori ma è una delle pagine sulle quali dobbiamo fare verità ed è importante la voce delle istituzioni. Roberto Fico ha sposato questa causa fin dall'inizio e quindi è giusto che lui concluda il suo ragionamento. Prego Presidente". Il problema è stato risolto probabilmente ricorrendo a un altro microfono ed è stato possibile concludere l'intervista. (Qui il video della puntata).