Continua a tenere banco la storia familiare di Andrea Zenga e il suo difficile rapporto con il padre Walter, già entrato nelle scorse puntate nella casa del GFVip per avere un confronto con il figlio. In quell'occasione Walter Zenga si era mostrato restio a parlare con Andrea del rapporto con suo fratello Nicolò, entrato pochi giorni dopo per parlare con il concorrente nella casa. Questa sera è tempo di un incontro a tre.

Walter Zenga vuole recuperare il rapporto coi figli

Quello di questa sera deve essere un incontro pacificatore, un nuovo inizio. Andrea Zenga e Nicolò, infatti, non incontravano insieme il padre Walter ormai da tantissimi anni. In collegamento dalla sua casa di Dubai l'ex campione di calcio spiega: "Un padre non divide mai il bene tra i suoi figli, ma lo moltiplica". Zenga sa che l'incontro nella casa con Andrea di qualche settimana fa è stato spinoso, ma questa sera ha tutt'altre intenzioni: "Andrea, l'altra volta avrei voluto abbracciarti, darti una pacca sulle spalle da uomo. Il passato non lo recuperiamo più: lasciamoci tutto alle spalle e guardiamo avanti. Proviamo ad instaurare un nuovo rapporto". 

I dubbi di Andrea Zenga alle parole del padre

Nicolò si lascia addolcire dalle parole del padre: "Ci sono colpe da entrambe le parti. Se in qualche modo ti ho offeso papà ti chiedo scusa, hai sottovalutato la mia sofferenza. Ma spero potremo ricominciare da zero". Ma non è lo stesso per Andrea, ancora dubbioso nei confronti di Walter. Non lo convince quel "Venite a Dubai, questa è casa vostra, vi aspettiamo quando volete". Il concorrente vorrebbe che fosse il padre a fare un primo passo, perché un invito in questo caso non è sufficiente. "Secondo me non basta dire ‘se volete venite'. È normale che quella non la consideriamo casa nostra. Chiedo un po' più di sensibilità da parte tua", spiega. E tuona: "Perché non vieni tu ad Osimo?". Il padre ad un certo punto cede, sembra davvero intenzionato a recuperare il rapporto: "Se tu senti il bisogno che io venga ad Osimo per essere sereno, io vengo".

Nicolò Zenga sul padre: "Per lui siamo un passato da cancellare"

Nella 36esima puntata del GFVip i fratelli Zenga si sono finalmente ritrovati. Andrea e Nicolò sono da sempre molto uniti e il rapporto problematico con il padre  Walter li ha resi ancora più vicini: "Io e te siamo una cosa sola". Intervistato dal settimanale Oggi, Nicolò Zenga aveva spiegato di non essere riuscito a perdonare il padre per il loro rapporto inesistente: "Non è stato un papà, è stato un miraggio, una rincorsa costante: più gli arrivavo vicino, più si allontanava". Quando Nicolò ha compiuto 30 anni, il padre non gli avrebbe nemmeno fatto gli auguri. Nonostante tutto, Nicolò rivela di avere tentato in più occasioni di ricucire il rapporto con il padre. Nel novembre 2019, gli avrebbe scritto approfittando del fatto che Zenga si trovasse a Roma, proponendogli di andare a trovarlo: “Mi ha risposto con due lettere – ‘ok’ – poi è sparito".

Walter Zenga sul rapporto con i figli

Dal fatidico incontro tra Walter Zenga e il figlio Andrea, ci sono state un fiume di dichiarazioni. Dalle parole di Roberta Termali che ha preso le parti del figlio: "Walter dovrebbe scusarsi, da padre non c’è stato”, a quelle di Raluca Rebedea, attuale moglie di Zenga, che nel programma di Barbara d'Urso ha confermato la tesi del marito: “Andrea rifiutò l’invito al nostro matrimonio”. Secondo l'ex calciatore infatti, la colpa di un rapporto frantumato non sarebbe solo la sua, ma anche dei figli che avrebbero deciso di non cercarlo più. Zenga sostiene che nel 2019, in occasione del matrimonio del figlio Jacopo, avrebbe provato a parlare con Andrea, ma lui si sarebbe rifiutato: "Andrea sa di non aver detto la verità". E in un'intervista rilasciata a Chi ha scaricato sul figlio parte della responsabilità del loro rapporto inesistente: "Ho commesso errori, lo ammetto. Avrei potuto fare di più, ma Andrea deve iniziare a pensare al nostro rapporto con la sua testa. Spero lo faccia da oggi in avanti".