Live - Non è la D'Urso 2020-2021
8 Febbraio 2021
00:25

Raluca Rebedea difende il marito Walter Zenga: “Andrea rifiutò l’invito al nostro matrimonio”

A Live – Non è la D’Urso interviene in collegamento la moglie di Walter Zenga (da cui non si è mai separata, contrariamente a quanto annunciato). Raluca ha difeso il marito sostenendo che abbia più volte invitato i figli Nicolò e Andrea. Quest’ultimo avrebbe rifiutato di partecipare a due eventi importanti e, secondo un’altra testimonianza, a un giro in taxi con il genitore alle nozze del fratellastro Jacopo.
A cura di Valeria Morini
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Live - Non è la D'Urso 2020-2021

Il caso Zenga è ancora caldissimo, con un nuovo capitolo scritto nello studio di Live – Non è la D'Urso domenica 7 febbraio. Walter Zenga e la moglie Raluca Rebedea sono intervenuti come ospiti in collegamento, per smentire una volta per tutte la notizia della loro separazione (annunciata dallo stesso Zenga a ottobre) e parlare del rapporto difficile di Walter con i suoi figli Andrea e Nicolò, nati dal matrimonio con Roberta Termali.

Le parole di Raluca Rebedea

In realtà ha parlato soprattutto Raluca, che ha difeso il marito dalle polemiche sul suo ruolo di genitore: "È ingiusto che l'opinione pubblica pensi che Walter è un pessimo papà. Con i nostri piccoli è sempre stato un papà perfetto, molto presente e coccoloso. Anzi, è iperpresente. Per quanto riguarda Andrea e Nicolò, ricordo gli inviti che ci sono stati negli anni. Ricordo di quando sono venuti qui negli Emirati e li ho portati un po' in giro qui, era il 2007. Ogni anno Walter lanciava l'invito, la nostra casa era sempre aperta". Poi, ha sostenuto come Andrea, che pure è apparso meno critico e arrabbiato nei confronti del padre rispetto a Nicolò, sarebbe stato il più chiuso nei suoi confronti.

Quando ci siamo sposati in chiesa facendo anche il battesimo di Samira, nel 2010, li abbiamo invitati in Romania: Nicolò è venuto, Andrea ha rifiutato. Anche al battesimo di Walter Jr. abbiamo rilanciato l'invito e non c'è stata risposta. Io non mi sarei intromessa perché devono risolvere le cose con il padre tra di loro, ma Walter non merita questo. Fa un po' comodo fare il figlio triste, io posso capire ma anche a Walter Andrea è mancato. L'amore di un genitore non si divide quando si ha più figli, ma si moltiplica. Io ai figli di Walter ho voluto tanto bene perché li ho conosciuti da piccoli, erano dolcissimi, tenerissimi. Se si dovessero vedere seduti a un tavolo secondo me partirebbe l'abbraccio: è la televisione che sta rovinando tutto.

La rivelazione sul matrimonio del figlio Jacopo

Prima del controverso faccia a faccia con Andrea al GF Vip, Walter Zenga aveva incontrato tutti i suoi figli nel 2019 al matrimonio di Jacopo Zenga, il primogenito dell'ex calciatore (nato da Elvira Carfagna) che con lui ha un rapporto complicato ma più sereno rispetto ai suoi fratellastri. "Io ho 34 anni, di compleanni con il papà me ne ricordo pochini. Litigate? Tante. Però resta sempre mio papà, io gli voglio bene", ha dichiarato Jacopo a Live. La puntata ha visto anche l'intervento di Maria Macchiarella, che fu la wedding planner alle nozze di Jacopo. Nella sua testimonianza la donna ha descritto quell'incontro tra Walter e i suoi ragazzi come un momento di grande gioia per lui:

Ho visto un Walter Zenga papà, e non c'erano delle telecamere (a parte quella del fotografo). Jacopo e Claire [la sposa] hanno evitato ogni imbarazzo posizionando il tavolo del padre dello sposo e quello di Andrea e Nicolò lontani. Ho visto Walter felice, faceva in continuazione foto a suo figlio. Mi ha chiesto di trovare un taxi per sette persone, perché nel buco tra la cerimonia e il ricevimento voleva fare un giro per Palermo con Raluca, i bambini, Andrea (con la sua fidanzata) e Nicolò. Andrea non se l'è sentita, invece Nicolò è andato.

196 contenuti su questa storia
Il figlio di Paul Gascoigne:
Il figlio di Paul Gascoigne: "Io bisessuale, sono grato a papà per averlo accettato"
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma:
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma: "Ucciderlo per Patrizia Reggiani era un tarlo, è pericolosa"
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino:
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino: "Dopo due mesi che ci conoscevamo, il dono della gravidanza"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni