Tra i protagonisti delle ultime puntate del Grande Fratello Vip c'è stato uno degli ultimi arrivati nel reality, si tratta di Andrea Zenga, che ha raccontato il suo particolare rapporto con il padre, pur mantenendo la sua riservatezza. Nonostante ciò il chiacchiericcio sul suo conto è aumentato a dismisura e anche il fratello Nicolò è stato più volte chiamato in causa. Per chiarire ulteriormente la questione nella casa più spiata d'Italia ha fatto il suo ingresso Walter Zenga, per un confronto con suo figlio nel corso della 35esima puntata in onda. Negli ultimi decenni si sono visti solo una manciata di volte. Prima del confronto, l'ex calciatore, ha spiegato come il fatto di vivere lontano per motivi di lavoro pregiudica inevitabilmente la frequenza dei suoi incontri con i figli.

Ho visto scritto che c'è in corso una "guerra". La guerra si fa in due. Io non ho mai fatto guerra, ho solo subito. Se lui vorrà sentire la mia verità ne parleremo. Faccio l'allenatore di calcio e vivo all'estero, è difficile dare continuità ai rapporti. Io sono qui perché arrivato il momento di incontrarlo, ma il problema l'avrei gestito in privato, senza intromissioni. I social creano situazioni negative e trovarsi sotto le foto dei propri bambini degli insulti non è stato bello. Quando ho fatto quel post in cui dicevo di non giudicare la mia vita parlavo a queste persone, non ad Andrea. Non mi permetterei mai di rispondere a mio figlio con un post.

Walter Zenga entra nella Casa

Dall'inizio della vicenda, Walter Zenga non si era mai esposto, se non appunto con un post pubblicato su Instagram, nel quale con una frase di rivolgeva ai fan che lo avevano attaccato dopo le dichiarazioni del figlio nella casa. Adesso, invece, ha pensato fosse giunto il momento di intervenire ed è entrato al GF Vip per un faccia a faccia con Andrea. Quest'ultimo, poco prima di sapere che avrebbe incontrato il genitore, ha ammesso: "Se provo qualche sentimento di bene per lui? Sinceramente non saprei rispondere. Vorrei incontrarlo in privato ma sono consapevole che una persona tirata in ballo ha il diritto di dire la sua". Zenga ha quindi incontrato papà Walter in giardino, ovviamente a distanza.

Mi hai fatto venire da Dubai fino a qua, mi sono fatto due tamponi da ieri a oggi! Rispetto quello che pensi, ma non ho mai avuto tutti gli insulti che mi sono preso in questo periodo, neanche quando giocavo. Tu hai detto di non avere ricordi di infanzia, io ce li ho. Sai che sono una persona separata, che ha vissuto in tanti Paesi, e non voglio dire che non ho colpe, nella maniera più assoluta. Io sono qua e ti aspetto. Quando uscirai, all'ultimo giorno, ci incontriamo e parliamo, da uomini.

Andrea ha fatto riferimento al fratello Nicolò Zenga, sottolineando come il padre dovrebbe chiarirsi prima con lui: "Sai cosa ha passato Nichi, se fossi in te prima parlerei con lui. Io non ti ho mai chiuso le porte, né io né lui l'abbiamo fatto". "Parliamo solo io e te, non parliamo di altre persone, che non sono qui. Sono venuto prima qui perché Roma era più vicina",  ha replicato il padre, "Il passato per me va cancellato. Voglio parlare singolarmente con ognuno". Walter ha inoltre sostenuto di essere sempre stato informato sui due ragazzi dal compagno di Roberta Termali (la mamma dei due ragazzi), che è uno dei suoi più cari amici. Andrea, però, non ha risparmiato osservazioni piuttosto dure al padre.

Noi avremmo apprezzato un papà che si interessa alla vita dei figli. Non ci hai mai scritto. Io non voglio ricercare una cosa che non posso avere. Non è il messaggio al mese che mi cambia la vita. Io la porta aperta te la lascio, ma Nichi è più importante. Io apprezzo che sei qui, ma bisogna dimostrare poi fuori la voglia. Se non fossi venuto qui l'avresti fatto il primo passo? 

"Assolutamente sì", ha assicurato Walter.

Andrea Zenga scoppia in lacrime

L'incontro ha lasciato una certa freddezza tra i due ed è stato, almeno in apparenza, tutt'altro che risolutivo, per quanto entrambi abbiano promesso di volersi vedere e ripartire da zero. Andrea, dopo il faccia a faccia, è scoppiato in lacrime e, in confessionale, è stato spronato da Alfonso Signorini a lasciarsi alle spalle il passato: "Tuo padre non è venuto qui per soldi, voleva incontrarti". "L'ho apprezzato più di quanto non si veda", ha ammesso Andrea, molto commosso, consolato poco dopo da tutto il gruppo dei concorrenti che si sono detti dalla sua parte.

Il rapporto di Andrea Zenga con il padre

Sebbene Andrea Zenga abbia dimostrato di essere un ragazzo particolarmente riservato, quando si è trattato di parlare del suo rapporto con il padre Walter non si è tirato indietro nel raccontare le mancanze che il noto portiere della Nazionale ha maturato negli anni della sua crescita. "Ci siamo visti dopo 13 anni al matrimonio di mio fratello Jacopo, abbiamo avuto un saluto fugace" ha dichiarato il gieffino che, però, non si è mai scagliato in maniera aggressiva contro suo padre e, anzi, ha sempre dichiarato di aver sentito il distacco nel tempo, ma si è sempre ritenuto fortunato per essere stato circondato dall'amore della madre Roberta. Andrea ha anzi sottolineato più volte di non voler far passare il padre come "un carnefice" o farlo soffrire nominandolo in televisione.

L'intervento di Nicolò Zenga

Intanto, fuori la casa del Grande Fratello, a supporto di quanto dichiarato da Andrea Zenga è arrivato il fratello più grande Nicolò, che ha raccontato in più ospitate nel salotto di Barbara D'Urso di aver intrattenuto un rapporto quasi inesistente con suo padre, con contatti sporadici e incontri ancor meno frequenti. In una delle recenti puntate dello show di Canale 5, in cui è stato riportato uno stralcio della prefazione del suo libro autobiografico, è stato riportato un estratto di una mail che il campione avrebbe mandato al figlio, nella quale gli si chiedeva se avesse mai pensato di cambiare cognome.

Jacopo Zenga smentisce suo fratello Andrea

A dire la sua sul rapporto con Walter Zenga è intervenuto anche Jacopo, nato dal primo matrimonio del campione. Il 34enne ha detto la sua in merito al rapporto che negli anni si è instaurato con suo padre, sottolineandone le criticità, ma senza mai demonizzarlo. Inoltre ha smentito suo fratello Andrea, dicendo che al suo matrimonio lo aveva visto parlare con il padre intrattenendosi in quello che non sembrava affatto un saluto fugace.