Nel salotto di Live-Non è la D'Urso si è consumato l'ennesimo confronto tra Nicolò Zenga e suo fratello Jacopo, in merito al rapporto che negli anni hanno costruito con il padre. Dopo l'entrata di Andrea nella casa del Grande Fratello Vip, ovviamente, le incomprensioni familiari sono venute a galla e sono settimane in cui il fratello del gieffino cerca di fornire spiegazioni più circostanziate di quelle che sono potute venir fuori dalla Casa. Protagonista della serata, però, è stata la prefazione del libro autobiografico che Nicolò avrebbe scritto e nella quale si parla anche del celebre portiere della nazionale.

Il rapporto tra Nicolò Zenga e suo padre

Ad assistere all'incontro in studio ci sono Francesco Oppini, Vladimir Luxuria, Fulvio Collovati e Biagio D'Anelli. Il primo ad esprimere un giudizio sulla faccenda è proprio l'ex calciatore e allenatore che ha ricordato i momenti trascorsi insieme a Walter Zenga, sottolineandone la grande sensibilità, rimarcata anche dalla ex compagna Hoara Borselli, e meravigliandosi di quanto i figli abbiano detto sul suo conto. A queste considerazioni è proprio Nicolò a rispondere: "Io ho sempre contestato la mancanza di slancio verso di noi, nei miei anni da adolescente in su non ricordo di aver passato un compleanno con lui, non abbiamo mai avuto una chiacchierata da uomo a uomo". A chi, invece, come Biagio D'Anelli, gli fa notare che il lavoro dell'allenatore e degli atleti richiede un impegno a 360°, il 30enne risponde dicendo:

Io ti posso dire che mio padre lo vedevo una volta l’anno se quello è esserci, allora non so che dirti. Poi, uno dei concetti espressi sin dalla prima volta in cui sono venuto da Barbara è stato questo: io penso che ci siano modi di fare il padre anche a distanza. Anche una chiamata qualche volta in più

La prefazione choc del libro di Nicolò Zenga

È proprio Biagio D'Anelli, però, ad aver portato in trasmissione un elemento mai mostrato prima d'ora, ovvero la prefazione del libro autobiografico che Nicolò avrebbe scritto e nella quale sono raccontati anche stralci di vita e del suo rapporto con il padre. Con il suo consenso, quindi, Barbara D'Urso legge alcune frasi tratte da quell'introduzione, da cui si evince che in una certa occasione l'atleta avrebbe chiesto a suo figlio se avesse mai pensato di cambiare cognome. Dopo la lettura è il ragazzo ad intervenire:

Barbara perdonami però se avessi voluto fare questo ti avrei portato io questa mail, non volevo che venisse fuori, ma un padre che ti dice “non hai mai pensato di cambiare cognome”, io non la volevo far vedere. Era per dirti che la mail c'è, l'ho citata anche nella prefazione, ma non l’ho portata io e non volevo portarla.

Il confronto tra i due fratelli

Ad assistere a questi primi battibecchi è il fratello Jacopo che viene invitato a prendere la parola dalla conduttrice dello show che, quindi, gli chiede di commentare quanto è stato detto finora e di soffermarsi soprattutto sul libro scritto da suo fratello minore:

Del libro non me l’aspettavo, Nicolò non mi aveva detto niente, abbiamo sempre parlato della mancanza che c’è stata da parte di nostro papà, io ho reagito in maniera diversa. Se lo avessi visto pubblicato gli avrei detto perché non me l’hai detto, cosa hai pensato. Io non sono cresciuto con Nicolò e Andrea, abbiamo sempre cercato di vederci, io con loro ho un ottimo rapporto. Vedendoci poco non sempre abbiamo perso il nostro tempo a parlare in questo modo.

Il fratello maggiore di Andrea Zenga, però, prende nuovamente la parola sottolineando il motivo per cui non ne avesse parlato: "Volevo dire velocemente la cosa del libro, la cosa non l’ho detta perché volevo avere meno opinioni esterne possibile. Per quanto riguarda della differenza di rapporto, a me dispiace dirlo, ci sono cose di cui io e te abbiamo parlato spesso". 

L'incontro al matrimonio di Jacopo

Argomento, però, davvero scottante è stata la conversazione che Andrea Zenga e suo padre hanno avuto durante il matrimonio di Jacopo. Il gieffino aveva liquidato l'accaduto dicendo che c'era stato un saluti fugace, dichiarazione poi smentita dal fratello maggiore che anche nella puntata di Live ha ribadito che tra i due c'era stata una conversazione diversa, sulla quale però il fratello Nicolò ha chiesto di essere più chiaro spiegando che il fratello al GF non aveva voluto parlarne perché non era stato un bell'incontro e perciò aveva preferito non farne parola. Jacopo, quindi, spinto dal fratello in collegamento dichiara:

Al matrimonio, papà parlando con Andrea come apertura del discorso ha detto che la mamma di Nicolò e Andrea avrebbe detto delle cose errate su di lui per incrinare il rapporto. Comunque a Nicolò volevo dire che io di faccia ne ho solo una, io so due frasi di quello che si erano detti al matrimonio e sono queste e aggiungo quello che dici è vero abbiamo parlato io e te, ma io non ho mai detto a nessuno che per 34 anni sono andato d’accordo con mio padre. I problemi li ho superati, magari abbiamo due caratteri diversi.