Tutto il mondo dello spettacolo ha reso omaggio a Sandro Mayer, il giornalista e scrittore, direttore di DiPiù e di tante altre riviste in passato (Novella 2000, Gente), scomparso improvvisamente a 77 anni nei giorni scorsi. Nell'infinito cordoglio, certamente sentito e autentico, non manca però qualche polemica. In particolare, è finito sotto accusa il post di Elisa Isoardi, che ha ricordato Mayer su Instagram con un tenero messaggio: "Ciao Sandro, mancherai tantissimo". Il motivo? La foto scelta dalla conduttrice de La prova del cuoco, che la mostra insieme a lui, è evidentemente un fotomontaggio. L'immagine in questione mostra Mayer in una puntata di Ballando con le stelle mentre la figura della Isoardi è stata visibilmente aggiunta con un effetto grafico. Inevitabile la bufera di commenti contro la presentatrice. C'è spazio anche per l'ironia, con l'immagine della Isoardi associata a una serie di meme che la vedono insieme ad altri personaggi defunti.

Giusto ricordare le celebrità defunte con un selfie?

Viene in mente un commento rilasciato in occasione della morte di Stan Lee dall'attore Armie Hammer, che punzecchiò molti colleghi: "Sono così toccato da tutte queste celebrità che stanno pubblicando foto di loro stesse insieme a Stan Lee. Il modo migliore per commemorare un'assoluta leggenda è quello di postare una tua foto insieme ad essa". Un discorso che ha sollevato non poche discussioni, ma che certamente fa riflettere sul confine tra elogio di un grande scomparso e la volontà di celebrare sia lui che se stessi nel medesimo momento. Resta il fatto che i tantissimi ricordi di Sandro Mayer sono segno dell'affetto nei confronti di una personalità molto amata sia nel mondo televisivo che in quello editoriale.

La morte di Sandro Mayer

Mayer è morto a causa di un'infezione, e non di una grave malattia come dichiarato dai media in un primo momento. Oltre alla carriera giornalistica, era stato un volto ricorrente in tv, a Ballando con le stelle e in altri programmi come Domenica In e Buona Domenica. I funerali si sono svolti la mattina del 3 dicembre a Milano, nella Basilica di San Babila. Mayer ha lasciato una moglie, Daniela, e una figlia Isabella, incinta al settimo mese di una bambina: "Papà avrebbe voluto tanto conoscerla", ha dichiarato Isabella in collegamento con Storie Italiane, "Per fortuna è riuscito ad assistere ad una sua ecografia. È stato un uomo unico e presente".

Ciao Sandro, mancherai tantissimo ❤️

A post shared by Elisa Isoardi (@elisaisoardi) on