L'estremo saluto al direttore Sandro Mayer è stato dato oggi a Milano, nella Basilica di San Babila. Familiari, amici e colleghi si sono ritrovati tutti insieme, addolorati, per le esequie del giornalista, morto improvvisamente il 30 novembre a 77 anni a causa di complicazioni dovute ad una grave infezione. La figlia Isabella Mayer, visibilmente commossa, ha voluto ancora una volta ricordare la grande figura del padre.

Il ricordo di Isabella Mayer

La trasmissione di Rai1 "Storie Italiane" ha voluto rendere omaggio al direttore di DiPiù con un ampio spazio a lui dedicato. Sono intervenuti in studio Rita Forte, Monica Setta e Rosanna Lambertucci, personaggi amici che con lui hanno condiviso progetti lavorativi. La figlia Isabella è stata ospite del programma condotto da Eleonora Daniele. Con voce tremante ha raccontato alcuni aneddoti della vita privata dell'ex giurato di "Ballando con le stelle". In collegamento dal sagrato della Chiesa dove si sono svolti i funerali, si è infatti lasciata andare a commoventi e toccanti considerazioni:

Si inventava le favole per farmi addormentare. Sta venendo Natale, noi a casa abbiamo già fatto il presepe con mio figlio. Ricordo che con papà lo facevamo sempre. Questa cosa mi è rimasta nel cuore. Mio figlio Gabriele ha sei anni ed era molto legato al nonno, lui gli aveva trasmesso la passione per gli orologi e le cravatte.

Isabella aspetta una bimba, è al settimo mese di gravidanza e la piccola si chiamerà Maria. Alla domanda della giornalista che le ha chiesto cosa racconterà a sua figlia del nonno, ha risposto commossa:

Le dirò che ci teneva tantissimo a lei, anche se non ha avuto la possibilità di vederla. Papà avrebbe voluto tanto conoscerla. Per fortuna è riuscito ad assistere ad una sua ecografia. È stato un uomo unico e presente. (Qui il video integrale dell'intervista, dal minuto 1:27)

La commozione di Eleonora Daniele

Eleonora Daniele e Sandro Mayer hanno avuto un legame molto forte, fatto di stima ed amicizia. La notizia della sua scomparsa, arrivata in diretta, è stata per la presentatrice un fulmine a ciel sereno che l'ha letteralmente sconvolta. Oggi la conduttrice è ritornata sul suo legame con il Direttore: "Io gli volevo molto bene. Per me lui è stato un papà. In ogni mio momento difficile c'è stato ed io ho sempre cercato un suo consiglio. La sua generosità, la sua presenza l'hanno fatto grande". Sono stati tantissimi i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno voluto ricordare Mayer. Dal mondo del giornalismo a quello della tv, ma anche quelli dei suoi semplici lettori, i messaggi di cordoglio sono stati tantissimi e tutti intensi.