Isabella, figlia di Sandro Mayer, si è collegata in diretta con Barbara D’Urso a Pomeriggio5, per smentire la notizia della malattia che avrebbe colpito e ucciso il padre. Il noto giornalista, direttore dei settimanali DiPiù e DiPiù Tv, è mancato improvvisamente a 77 anni. La donna, incinta al settimo mese di una bambina, ha accettato di diventare protagonista di uno spazio in diretta per chiarire i punti ancora rimasti oscuri circa la morte del padre:

È successo all’improvviso, ha avuto una brutta infezione. Lui non amava parlare di sé malato quindi dobbiamo parlare di altro. Mi piace ricordarlo non per la malattia che è arrivata all’improvviso. Ci tengo a precisare che è stata una cosa inaspettata, arrivata in una settimana, al massimo due. Il 10 novembre era il mio compleanno e stava bene. È stato in ospedale e pensava di uscire dopo pochi giorni, purtroppo non ne è più uscito. Volevo precisare che è mancato a Milano, non a Roma. E un’altra cosa: non amava dire la sua età. Lui è più giovane, non aveva gli anni che avete detto.

Il ricordo di Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo si è collegato in diretta con la D’Urso per ricordare il collega scomparso: “Era una persona squisita, avevamo dei progetti insieme”. Con Costanzo, Mayer prese parte a numerose edizioni di Buona Domenica. Anche la conduttrice di Pomeriggio5 ha voluto ricordarlo commossa: “Sandro era gentile e rispettoso. Non amava farcire i suoi giornali di gossip di un certo tipo. Sapeva che non volevo mostrare i miei figli e mi ha sempre rispettata”. Poi, quando Isabella ha chiesto di non ripetere l’età del padre, che non amava gli fosse ricordata, ha concluso: “Aveva quasi 50 anni il nostro Sandrone”.

Il legame con Padre Pio

Sempre la D’Urso ha svelato l’insospettabile legame tra Mayer e Padre Pio. Il giornalista era solito inserire alcuni inserti all’interno del suo giornale dedicati al celebre santo. C’è un motivo preciso dietro questa scelta ed è stata Isabella a parlarne: “Padre Pio gli era apparso in sogno con il bastone e lo aveva rimproverato di non metterlo nei suoi giornali. Da quel momento, non c’è mai stato un numero in cui non ci fosse Padre Pio”. L’ultimo ricordo risale a ieri sera: “L’ultima cosa che mi ha chiesto ieri sera, quando mi sono allontanata per fare l’ecografia, era quella di inviargli la foto della bambina. Me l’ha chiesto tranquillo, sorridendo”. Nella notte le sue condizioni di salute sono precipitate: “È accaduto tutto improvvisamente questa notte”.