Claudia Mori non ci sta e in un'intervista a Repubblica difende il "Adrian" il progetto che porta la firma del marito Adriano Celentano. C'è voluto qualche giorno per dipanare il mistero attorno alle sorti del progetto, inizialmente previsto per nove puntate e poi, dopo uno stop per non incappare nella concorrenza sanremese, definitivamente spostato al prossimo autunno, quando saranno trasmesse le cinque puntate rimanenti: "Per esigenze di salute e di convalescenza di Adriano Celentano le ulteriori cinque puntate di ‘Adrian' vengono riprogrammate per settembre/ottobre 2019" si legge in un comunicato stampa in cui viene specificato che la presenza del cantante sarà maggiore rispetto a quanto visto fino ad ora.

Le ragioni di Claudia Mori

Pare, comunque, che l'umore di Celentano sia molto alto, stando almeno a quanto dice la Mori a Repubblica che l'ha intervistata per capire un po' cosa è successo. "Ecco chi ha tradito il nostro Adrian" è il titolo di un articolo in cui si toccano vari punti, dalla Hunziker a Milo Manara passando per i numeri, ma innanzitutto la Mori ci tiene a sottolineare che parlare di fiasco è sbagliato: "Parlare di fallimento quando la serie è appena iniziata mi sembra un po’ imprudente, soprattutto quando si tratta di Adriano perché con lui le sorprese sono inimmaginabili. Inoltre lei qualifica come fallimento un progetto diverso da quelli che Canale 5 manda in onda in prime time e che, rispetto a tale programmazione, ha avuto ascolti comunque ragguardevoli".

Problemi di salute per Celentano

L'attrice ha confermato che lo spostamento è dovuto unicamente a un malanno di stagione ("una fortissima bronchite che sta avendo una lunga guarigione e necessiterà anche di un’adeguata convalescenza") e alla possibilità di riprendere la essa in onda in un periodo di fine stagione televisiva: "Mi sembra che siano tutti solo molto prevenuti su questo progetto, come dimostrato anche da un battage mediatico sensazionalistico" ha spiegato parlando del balletto di cifre che ha girato attorno al progetto.

Lo screzio con Michelle Hunziker

Ma la Mori parla anche di due dei protagonisti annunciati e che nel tempo hanno poi preso le distanze. Parlando di Michelle Hunziker, che era partita presentando lo show, spiega che "ognuno è libero di agire come vuole, anche male, ma sarebbe auspicabile senza scadere in offese e bugie" facendo riferimento a un'intervista data dalla presentatrice a un giornale svizzero in cui parlava di sessismo, per una battuta fatta dal cantante ("Si è voluto stigmatizzare Adriano in modo prevenuto, visto che uno dei temi centrali, sia di Adrian che di Adriano, è proprio la lotta alla violenza sulle donne").

Milo Manara e Adrian

Per quanto riguarda Milo Manara che ha parlato di alcuni problemi riguardo quello che pensava fosse il suo coinvolgimento ("I miei disegni avrebbero dovuti essere utilizzati come riferimento per la realizzazione delle animazioni vere e proprie" si dice stupefatta e spiega: "Non c’è mai stato nulla che Adriano o la produzione abbiano fatto senza le sue preventive approvazioni e condivisioni, anche scritte".