La trasmissione Ballando con le stelle è slittata al 19 settembre, dopo che sono risultati positivi al Covid-19 Samuel Peron e Daniele Scardina. Peron, ballerino professionista della trasmissione condotta da Milly Carlucci, ha rilasciato un'intervista a LiberoQuotidiano.it per chiarire di non aver mai preso sottogamba le norme anti-Covid.

Samuel Peron a Poltu Quatu solo per lavoro

Samuel Peron ha raccontato di essersi da poco sottoposto al secondo tampone. Sta attendendo l'esito. Spera sia negativo. In quel caso, la procedura prevede che faccia un terzo tampone e in caso risultasse negativo anche quello, potrebbe tornare a lavorare. Ricordiamo che Peron affianca Rosalinda Celentano nel programma Ballando con le stelle. Nel corso dell'intervista, il trentottenne ha chiarito di essersi recato in Sardegna solo per lavoro: "Io non ero a Porto Cervo, ma a Poltu Quatu, e non ero in vacanza, ma a lavorare". Peron, infatti, era il direttore artistico di un locale.

Ritiene di non aver mai violato le norme anti-Covid

Quando gli viene chiesto se sia stato attento, usando la mascherina, il gel igienizzante e rispettando la distanza di sicurezza, Samuel Peron non ha dubbi: "Molto attento, calcola che non ho fatto nulla di mondano, all'una e mezza, finito il lavoro, andavo a dormire. E di giorno andavo in una spiaggetta tranquilla, facevo roccia sulle alture, free climbing". Quanto a come sia avvenuto il contagio, ha in mente due momenti che con il senno di poi gli sono apparsi potenzialmente a rischio: quando – alla fine dell'ultimo spettacolo – l'intero cast è andato a salutarlo e il tempo trascorso in aeroporto. Infine, il ballerino di Ballando con le stelle ha rassicurato i fan: "Sto bene, anzi, benissimo. Sono tornato il 16, il 18 ho avuto l'esito del tampone, negativo, dopo una settimana ne ho fatto un altro e il 24 agosto sono risultato a sorpresa positivo e sono entrato subito in quarantena a casa".