Vittorio Sgarbi colpisce ancora a Live – Non è la D'Urso, litigando stavolta con Barbara D'Urso. Momento pesantissimo quello in onda nella puntata del 24 febbraio, trasmessa senza pubblico in sala per l'emergenza Coronavirus. Sgarbi è intervenuto all'interno del dibattito sul programma di Italia 1 La pupa e il secchione e viceversa, in cui lui stesso era stato ospite. Il tutto è partito da una frase di Sgarbi rivolto all'indirizzo della Pupa Stella Manente, che l'opinionista ha definito "una raccomandata di Berlusconi". Da lì, la situazione è degenerata tra insulti pesantissimi e la richiesta della conduttrice di lasciare lo studio.

Sgarbi su Stella Manente, Berlusconi e la D'Urso

Avendo inizialmente scambiato la frase di Sgarbi per una battuta, la D'Urso lo ha invitato a rettificare: "Non è vero, di' che non è vero. Perché dici questa stupidaggine? Perché devi inventare queste cose? Mi dissocio". Lui, però, ha ribadito di aver ricevuto una telefonata da Silvio Berlusconi alla vigilia della sua partecipazione al programma di Paolo Ruffini. Il proprietario di Mediaset gli avrebbe indicato la Manente, arrivando a insinuare anche una "raccomandazione" di Berlusconi per la stessa D'Urso:

Berlusconi mi ha telefonato e mi ha parlato di "quella ragazza bionda". Me l'ha raccomandata perché è una bella ragazza. Me l'ha raccomandata per nulla, perché io non avevo nessun potere. Mi ha detto pure di te: "Barbara D'Urso è una bella ragazza".

Gli insulti di Sgarbi a Barbara D'Urso

All'invito reiterato di Barbara D'Urso di smentire, Sgarbi ha perso il controllo, sbraitando una serie di insulti all'indirizzo della conduttrice: "Vaffa… Hai rotto il ca… Non hai mai fatto un ca… in vita tua. Capra, incapace". La D'Urso non ha lasciato correre e ha risposto per le rime, in un momento già destinato a passare alla storia di Mediaset e a essere ricordato come una delle più accese tra le (tantissime) risse televisive di Sgarbi.

Lo stai dicendo a me? Ma sei impazzito? Ciao Vittorio, esci di qua. Ti prego di non insultare e di andare via. Tu non vieni in diretta a raccontare i fatti tuoi nella mia trasmissione, non puoi dire parolacce. Non fai ridere. Chiedi scusa. Hai messo in causa anche me, nessuno deve permettersi in 43 anni di carriera. Non mi interessa se uno si chiama Berlusconi, Francesconi e Giusepponi, non mi piace che tu dica che ti è stata raccomandata una ragazza.

Vittorio Sgarbi rifiuta di lasciare lo studio

Nonostante i ripetuti tentativi di cacciare Sgarbi dallo studio di Live, lui si è rifiutato di andarsene: "Io sono tuo ospite e non me vado. Se poi Berlusconi mi ha parlato di te, ti piaccia o no. Non fare quel tono di mamma. Io non ho bisogno di prediche da nessuno". A quel punto, la D'Urso ha preferito lasciar perdere: "Vittorio, io ti ignoro. Nel momento in cui sei così cafone, io ti ignoro". "E io ignoro te", è stata la risposta. Difficilmente, almeno per ora, rivedremo il critico d'arte nei programmi di Barbarella. Qui il video completo.