Stella Manente è stata, suo malgrado, la protagonista della brutta lite tra Vittorio Sgarbi e Barbara D'Urso, in onda nella puntata di domenica 23 febbraio. Nel segmento dedicato a "La Pupa e il Secchione", il critico d'arte e opinionista ha definito la modella come "una raccomandata di Silvio Berlusconi", una frase che ha scatenato l'ira di Barbara D'Urso e che è sfociata in un alterco pesantissimo tra i due. A Fanpage.it, Stella Manente racconta le sue impressioni sulla vicenda che l'ha vista coinvolta: "Doveva essere un momento di gioco e di leggerezza, invece è stato un brutto momento che mi ha fatto sentire a disagio". E sulle parole di Vittorio Sgarbi riguardo la raccomandazione di Silvio Berlusconi precisa: "Io non ho mai conosciuto il dottor Berlusconi, e con ogni probabilità lui non ha idea di chi sia io. Per cui in un primo momento ho trovato la situazione comica, poi però quei toni mi hanno offeso. Non sono mai stata raccomandata, ho fatto la gavetta". 

Come hai vissuto la lite tra Vittorio Sgarbi e Barbara D'Urso in diretta?

Mi è molto dispiaciuto assistere ad un episodio di violenza verbale ed esserne in qualche modo coinvolta. Per me è un grande privilegio vivere questo momento di notorietà grazie all’opportunità che ho avuto partecipando a “La Pupa e il Secchione e Viceversa”, ed ero veramente felice di accogliere l’invito di Barbara D’Urso – che considero una grande professionista – a raccontare con i miei compagni d’avventura questa esperienza che mi ha lasciato tanto. Non avrei mai immaginato di ritrovarmi in una situazione del genere, sarebbe dovuto essere un momento di gioco e di leggerezza, per mettere a confronto gli stereotipi e fare un pò di sana ironia. Invece è stato un brutto momento che mi ha fatto sentire a disagio.

Cosa voleva dire Vittorio Sgarbi con "me l'ha raccomandata Berlusconi? 

Non so cosa volesse dire. Devo dire che all’inizio credevo fosse una battuta, ci ho anche scherzato sopra. Poi la situazione ha preso una brutta piega. Io non ho mai conosciuto il dottor Berlusconi, e con ogni probabilità lui non ha idea di chi sia io. Per cui in un primo momento ho trovato la situazione comica, poi però quei toni mi hanno offeso.

Ma tu ti sei sentita raccomandata?

Io non sono né mi sento raccomandata. Per La Pupa e il Secchione ho sostenuto i provini come chiunque altro, in più ho fatto la gavetta in questo mondo iniziando a 17 anni. Anzi, la sto ancora facendo e ho sicuramente molto da imparare.

Approvi o dissenti rispetto al comportamento di Vittorio Sgarbi? E di Barbara D’Urso?

Io penso che Vittorio Sgarbi sia un uomo da stimare per il suo genio e la sua preparazione, ma da un comportamento come quello di ieri non posso che prendere le distanze con fermezza. Ho trovato quel comportamento aggressivo, offensivo e gratuito. E non si tratta solo di un uomo che manca di rispetto ad una donna, ma di una persona che offende un'altra persona, e per nessun motivo giustificabile. Barbara D’Urso era a “casa sua” e in tutta onestà non credo avrebbe potuto reagire in qualunque altro modo.

Terminata la diretta, cosa è successo dopo, dietro le quinte?

In realtà non molto, io ero un pò disorientata e sono andata via praticamente subito. Avevo bisogno di riflettere e far sedimentare un pò quello che era successo, ero molto amareggiata, speravo di avere l’occasione di confrontarmi su dei contenuti e mi è davvero dispiaciuto che sia invece andata in quel modo.

Quali sono i progetti futuri per Stella Manente in tv? 

Spero davvero sia solo un inizio, e mi piace pensare che il futuro abbia in serbo per me molte cose belle. C’è una frase a cui sono molto affezionata che dice “Dopo la pioggia arriva l’arcobaleno…”. Al momento mi sto concentrando soprattutto sulla mia formazione, credo che bisogna partire da un lavoro serio su sé stessi per essere pronti professionalmente ad affrontare questo nuovo mondo. E c’è anche un’altra cosa: mi sono riscritta da pochi mesi all’università, alla facoltà di veterinaria! Ho tanta voglia di dedicarmi alle mie passioni…ditemi in bocca al lupo!