La conferenza stampa di presentazione dei palinsesti Rai 2019/2020 ha creato malcontento tra coloro che hanno appreso che non saranno tra i protagonisti della prossima stagione televisiva. Dopo il breve commento ironico di Antonella Clerici, arriva anche quello decisamente più duro di Benedetta Rinaldi, ormai ex conduttrice di ‘Uno Mattina‘.

Lo sfogo di Benedetta Rinaldi

Benedetta Rinaldi conduceva ‘Uno Mattina' al fianco di Franco Di Mare. Dopo aver appreso la notizia che non condurrà più il programma di Rai1, la giornalista ha espresso tutta la sua delusione su Twitter. La sua riflessione ha avuto inizio dal ritrovamento sulla spiaggia di un foglietto di carta con la scritta ‘Dio'. Benedetta Rinaldi ha visto in quella parola, la speranza dopo quella che reputa un'ingiustizia:

"Una passeggiata in spiaggia ed ecco un piacevole promemoria dal mare. Un promemoria per questi giorni assurdi, crudeli ed immeritati. Si riparte da qui: dall’essenziale, dal sano, dal pulito, dall’infinitamente buono. In attesa che il tempo rimetta ordine".

A ‘Uno Mattina' Roberto Poletti e Valentina Bisti

A condurre ‘Uno Mattina' al posto di Benedetta Rinaldi e Franco Di Mare saranno Valentina Bisti e Roberto Poletti. Su quest'ultimo in particolare, si è scatenato un acceso dibattito. Ex direttore di Radio Padania Libera, è anche il biografo di Matteo Salvini su cui ha scritto il libro ‘Salvini&Salvini – Il Matteo-Pensiero dall'A alla Z'. Alla luce di tutto ciò, il segretario della Commissione Vigilanza Rai Michele Anzaldi ha parlato di "occupazione di Salvini di tutta la Rai" e su Fanpage.it ha aggiunto:

"Credo che un esterno a Uno Mattina edizione ordinaria, quindi non una semplice sostituzione estiva, sia senza precedenti, no? Assumono Roberto Poletti per tutta la stagione prima ancora di vedere come se la caverà d'estate".

Le parole di Michele Anzaldi sui sostenitori di Matteo Salvini

Una volta ufficializzati i nomi che caratterizzeranno la nuova stagione targata Rai, Michele Anzaldi ha pubblicato un lungo sfogo su Facebook nel quale ha rimarcato come molti dei conduttori scelti siano apertamente sostenitori del vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini:

"L’unico filo rosso che lega tutti i nuovi costosi conduttori esterni portati a Rai1 da Salini e De Santis è il sostegno a Matteo Salvini e alla Lega, basta rileggere le dichiarazioni degli ultimi mesi di Lorella Cuccarini, Mara Venier, Monica Setta e le biografie di Roberto Poletti, Simona Arrigoni, per citarne alcuni. Altro che pluralismo, come dice senza provare vergogna Salini, questo è un monocolore come non se ne erano mai visti in Rai neanche ai tempi della Prima Repubblica: TeleSalvini! Basta fare un’intervista pro Salvini per lavorare in questa Rai, peccato che a pagare siano tutti gli italiani e non solo i leghisti. Salvini e Di Maio hanno lottizzato ogni spazio, una fame di spartizione e occupazione che fa davvero paura".