"A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai…" anche salvare gli ascolti televisivi di una trasmissione che stava andando a picco. "La prova del cuoco" di Elisa Isoardi sta migliorando, è in crescita e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Prima di analizzarli, due cose: ieri, 13 dicembre, per la prima volta si tocca finalmente quota 1.4 milioni di spettatori, non accadeva da settembre. È un risultato che può essere interpretato, se non come un vero e proprio record stagionale, come un segnale chiarissimo di ripresa. La seconda chiave di lettura è legata proprio alla feste di Natale 2018.

Le ricette natalizie de La Prova del Cuoco

Incentrando il programma sulle tipiche ricette natalizie, il programma ha avuto grande beneficio: dagli struffoli e le possibili rivisitazioni (che ne dite della "cheesecake" in foto?) che si possono fare sul dolce tipico napoletano ai panettoni, fino all'utilizzo dell'indivia, nota anche come la "scarola", una delle verdure tipiche del mese di dicembre (dalla pizza di scarole ai condimenti con i primi piatti e i secondi). E, dulcis in fundo, un albero di Natale fatto con i profiterole. Anche la scelta di introdurre gli stacchetti di un piccolo corpo di ballo formato da quattro ballerine vestite a tema natalizio, ha alleggerito i toni e conquistato sempre più pubblico nel corso delle ultime due settimane.

La Prova del Cuoco va meglio senza Andrea Lo Cicero

Ci eravamo chiesti perché "La Prova del Cuoco" non funzionasse, avevamo isolato l'errore di Elisa Isoardi nel volersi distanziare in maniera netta dal passato introducendo elementi nuovi, lasciando andare personaggi che hanno fatto la storia del programma, da Anna Moroni a Andrea Matranga, ultimo in ordine temporale a migrare in un altro format. Tra i nuovi innesti, ha invece rappresentato un equivoco, una anomalia vistosa, l'inserimento di Andrea Lo Cicero. Così come avevamo ravvisato il suo essere una sorta di "oggetto misterioso" all'interno della scaletta, ne avevamo preso le difese quando era stato escluso dal format senza alcuna spiegazione. Però, va segnalato che senza di lui e con Ivan Bacchi al suo posto, il programma ne ha giovato.

La Prova del Cuoco con Andrea Lo Cicero

Dopo il calo da settembre a ottobre, il mese di novembre ha visto il crollo più vistoso. Questi gli ascolti dell'ultima settimana con Andrea Lo Cicero ancora nel cast, ma già fuori dal ruolo di spalla di Elisa Isoardi (è stato inviato esterno): al 12 novembre, 1.265.000 spettatori con il 12.5%; al 13 novembre, 1.197.000 spettatori con il 12.3%; al 14 novembre, 1.214.000 spettatori con il 12.5%; al 15 novembre, 1.161.000 spettatori con l’11.9% di share; al 16 novembre, 1.201.000 spettatori con il 12.1%.

La ripresa netta con Ivan Bacchi

Guardate ora la ripresa netta costruita con la seconda metà di novembre, puntando sull'integrazione di Ivan Bacchi come spalla di Elisa Isoardi e una scaletta che ha visto anche il ritorno di volti storici occasionalmente, come Alessandra Spisni e Luisanna Messeri: al 19 novembre, 1.281.000 spettatori con l’11.9% di share; 20 novembre, 1.326.000 spettatori con il 12.2%; 21 novembre, 1.178.000 spettatori con l’11.8%; 22 novembre, 1.306.000 spettatori con il 12.8% di share; 23 novembre, 1.293.000 spettatori con il 12.9%; 26 novembre, 1.312.000 spettatori con il 12.2%; 27 novembre, 1.341.000 spettatori con il 12.5%; 28 novembre, 1.327.000 spettatori con il 12.9%; 29 novembre, 1.280.000 spettatori con il 12.9%; 30 novembre, 1.252.000 spettatori con il 12.7%. Il 3 dicembre, puntata in cui ci sono state Alessandra Spisni e Luisanna Messeri, "La Prova del Cuoco" fa il primo botto importante: 1.380.000 spettatori con il 13.6%.

I risultati del mese di dicembre

Lo abbiamo detto in apertura, il successo de "La Prova del Cuoco" si consolida a dicembre, grazie soprattutto al periodo delle ricette natalizie. Questa ripresa, va ribadito, è il frutto di una semina che è durata lungo tutto la metà di novembre, un mese in cui si sono introdotte nuove piccole rubriche (come il "Dicono di noi" che punta a fidelizzare le testate locali premiate con la visibilità) e si sono migliorati i tempi di interazione tra Elisa Isoardi e l'avvicendarsi dei vari chef. I risultati di dicembre parlano chiaro: 3 dicembre, 1.380.000 spettatori con il 13.6%; 4 dicembre, 1.167.000 spettatori con il 12.1% di share; 5 dicembre,  1.299.000 spettatori con il 13.6%; 10 dicembre, 1.330.000 spettatori con il 13.3%; 11 dicembre, 1.310.000 spettatori con il 13.4%; 12 dicembre, 1.384.000 spettatori con il 13.6%. In ultimo, ieri 13 dicembre, il risultato più alto di questo periodo analizzato: 1.400.000 spettatori con il 13.5%

Il confronto con Antonella Clerici

Le analisi degli ascolti de "La Prova del Cuoco", ça va sans dire, non vogliono tenere minimamente conto del confronto tra l'edizione attuale e l'ultima di Antonella Clerici, in grado con le puntate natalizie di sfiorare e in qualche caso superare i 2 milioni di contatti netti con percentuali di share tra il 16% e il 17%. Evitando il confronto con l'inarrivabile padrona del format, vale la pena ancora una volta sottolineare che, dopo molti passi falsi, il programma di Elisa Isoardi può guardare al 2019 con maggiore speranza.