322 CONDIVISIONI
Opinioni
L'isola dei famosi 2021
16 Marzo 2021
12:15

“I vegani si contagiano meno”, perché Daniela Martani non è ben voluta all’Isola dei Famosi

Un anno di frasi di Daniela Martani su Covid e vaccini, posizioni no mask e partecipazioni a cortei negazionisti, durante i quali ha definito gli immunodepressi come “animali più deboli che in natura vengono in qualche modo lasciati indietro”. Senza contare la distanza presa dalle cure chemioterapiche e le continue denunce alla ‘dittatura sanitaria’. Ripercorriamo gli ultimi mesi attraverso le espressioni che non fanno il paio con la sua immagine in bikini all’Isola dei Famosi 2021, in una vetrina televisiva che molti reputano immotivata e fonte di forte indignazione.
A cura di Eleonora D'Amore
322 CONDIVISIONI
foto IPA
foto IPA
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'isola dei famosi 2021

Non poteva generare altro che dissenso l'ingresso di Daniela Martani all'Isola dei Famosi 2021 ed è strano che non ci abbia pensato da sola che entrare in uno dei reality più attesi di questa primavera in Mediaset sarebbe stata un'operazione kamikaze. Perché il pubblico si riversa sui social a scuotere la testa a ogni suo passaggio tv con bikini e havaianas? Semplice, perché non ha dimenticato le frasi di questo ultimo faticoso anno segnato dal Covid-19.

Anno in cui l'ex pasionaria di Alitalia non si è risparmiata né sul virus né su vaccini e mascherine e nemmeno sulle cure ai malati oncologici. Vederla interagire con Ilary Blasi, che ha perso il suocero di Coronavirus ed è stata positiva in casa con il marito Francesco Totti, e Iva Zanicchi che ha visto suo fratello morirne dopo essere stata lei stessa in intensiva, è qualcosa che sta generando un black out nella comprensione della scelta di inserirla nel cast di isolani di questa edizione.

E non perché non sia libera di esprimere il suo pensiero, bensì perché spesso è risultata impopolare e in questi programmi guidati dal televoto, si sa, il pubblico è sovrano. Andiamo con ordine,  ripercorrendo questi mesi di frasi su Covid e vaccini, posizioni no mask e partecipazioni a cortei negazionisti.

Marzo 2020 – I vegani si ammalano meno

È il mese di marzo 2020, il mondo era da pochissime settimane in preda al panico da lockdown, inconsapevole di ciò che gli stava accadendo, e Daniela Martani interveniva ai microfoni de La Zanzara per esprimersi rispetto l'incidenza di un'alimentazione a base di carne sulla maggiore facilità di contagio:

Se il mondo fosse vegano non ci sarebbe stato il coronavirus, non lo dico io ma lo dicono tutti. Il Covid-19 fa parte di quella famiglia di virus nati dal nostro rapporto con gli animali selvatici. Noi siamo gli unici che evitano che si diffondano questi virus, perché mangiando la carne e certi tipi di animali si diffondono questi virus […] La natura si ribella, si riequilibra: noi siamo troppi, le risorse stanno esaurendo e la natura si riequilibra. I vegani hanno meno possibilità di prendere il virus, il sistema immunitario è molto più elevato rispetto a chi mangia carne. Quest’anno non mi sono presa nemmeno un raffreddore.  

Maggio – La multa per il giro con il cane

Arriva maggio e Daniela Martani esplode su Instagram in uno sfogo furibondo dopo essere stata multata dalla municipale di Roma. Nella formulazione del suo pensiero rientrano espressioni come ‘abuso d'ufficio' e ‘abuso di potere'. In un attimo, è di nuovo polemica.

Vergogna nazionale. Condividete per favore. Il 1 Maggio sono stata sanzionata dalla polizia municipale per aver portato il mio cane a fare la passeggiata nei pressi della mia abitazione in un'area completamente deserta verso le 14 orario in cui tutti erano a pranzo. Il decreto governativo e neanche quello comunale specifica la distanza in cui ci si può allontanare dalla propria abitazione, l'importante è restare in zona cosa che io ho fatto. infatti la pista ciclopedonale si trova proprio sotto casa mia. Quello che mi è stato fatto è un'atto vergognoso, che si definisce abuso d'ufficio. Questo governo ha dato potere in mano a dei mentecatti che lo usano per riversare tutta le loro frustrazioni e insoddisfazioni delle loro miserabili vite sui cittadini. Denuncerò questo abuso di potere e questa violazione della libertà personale, diritto inalienabile degli esseri umani. Adesso basta subire questi soprusi.

Giugno – Contro le cure chemioterapiche

A giugno, dalla pandemia si passò alla chemioterapia. La Martani pensò bene di esporsi sulle cure oncologiche e di dirsi contraria a chemio e radio: "I miei conoscenti che hanno fatto radio e chemioterapia sono morti. Mio padre ha fatto la radio e la chemio ed è morto; conosco amici morti a 45 anni di tumore allo stomaco che avevano fatto la radio e la chemio. Non puoi far passare la chemio come la cura del tumore. Io ho la libertà di scegliere e la chemio e radioterapia non le farò mai. Seguo le cure naturali a base di alimentazione sana e tante altre cose, vivo la vita con fatalità".

Agosto –  Si rifiuta di indossare la mascherina e blocca la nave

Agosto, tempo di vacanze ma non per Daniela Martani che nell'imbarcarsi sulla nave di rientro dalla Sardegna si rifiuta di indossare la mascherina per consegnare il biglietto. Da lì a parlare di ‘dittatura sanitaria‘ è un attimo, dando del ‘popolo di lobotomizzati' agli italiani che stavano rispettando, a suo dire in modo poco consapevole, le regole inserite nel dpcm nazionale, inclusa quella quella che normava l'utilizzo della mascherina all'esterno:

Se non capite che quello che è successo è gravissimo per i nostri diritti costituzionali e per la nostra libertà personale non avete capito un c… e vi meritate di stare chiusi in casa a vita […] ci sono video di medici che inizialmente dicevano che la mascherina non serviva a niente, perché il virus penetra attraverso la garza […] Dovete svegliarvi, perché quello che sta succedendo è gravissimo. Stanno parlando di positivi quando sono persone che non hanno alcun sintomo, sono sane. Vi stanno impaurendo con lo spauracchio del numero dei positivi, ma essere positivi non significa assolutamente nulla. Nelle terapie intensive non c'è più nessuno, quindi devono spaventarci col numero di positivi. Se non ci libereremo presto da questa dittatura diventeremo prigionieri, degli automi.

Settembre 2020 – La posizione sui vaccini

Ospite sempre de La Zanzara, Daniela Martani litiga in diretta con David Parenzo che si era detto favorevole ai vaccini obbligatori per tutti coloro sarebbero tornati a scuola di lì a breve: "Tu sei pericoloso perché ti sei permesso di dire che la gente si deve vaccinare per forza, ma come ti permetti? Il vaccino influenzale ogni anno muta, rincoglionito. Il mio cane lo vaccino contro la rabbia? No, non lo vaccino perché è inutile e non serve a niente". Come non bastasse, il carico viene messo sulle vaccinazioni dei minori e in particolari dei figli dello stesso Parenzo: "Poveri figli, dovrebbero essere tolti dalle tue mani, tu sei pericoloso. Ha dei bambini piccolissimi e gli fai il vaccino anti influenzale? Ma sei pazzo? Qui non abbiamo nemmeno più il diritto di ammalarci? Il vaccino del coronavirus lo vogliono mettere sul mercato senza i dovuti controlli per guadagnare miliardi".

  • Settembre 2020 – Si interrompe collaborazione con radio Kiss Kiss

    Come effetto delle mie posizioni non allineante alla narrazione attuale sul #Coronavirus si interrompe dopo tre anni, la mia collaborazione con #RadiokissKiss nel programma #PippoPeloShow. […] Nella telefonata intercorsa ieri con il direttore del network è emerso che la decisone di non rinnovarmi il contratto è stata presa a seguito delle mie esternazioni e le mie prese di posizione sulla questione Covid non conformi a quelle circolanti su TV, pubbliche e private, ma vicine alle più articolate e rassicuranti indicazioni dei professor Zangrillo, Clementi, Bassetti, Palù, Tarro tutti professionisti di altissimo livello che continuano a diffondere informazioni serie e non allarmistiche. (qui il post completo)

  • Settembre –  Manifestazione no mask e nagazionisti

Sempre a settembre, Fanpage.it incontrò una Daniela Martani con mascherina abbassata alla manifestazione romana dei negazionisti e complottisti del Covid, coloro che si erano riuniti in piazza al grido di ‘dittatura sanitaria'. Daniela Martani dichiarò: "Non mi sento negazionista perché in realtà sono informata. Leggo e mi informo attraverso altri canali, ma anche riferendomi ad altri professionisti che continuano a dire che ormai il virus ha perso carica virale, che non produce più i morti che produceva a febbraio, che molti sono morti a causa di malattia pregresse. Quindi non riesco a comprendere come si possa prolungare uno stato di emergenza senza fondamento. Sono qui per manifestare per la nostra libertà, per i nostri diritti previsti dalla costituzione". "E se io fossi immunodepresso?", le chiese Saverio Tommasi alla manifestazione romana, lei rispose: "Mi dispiace per te, nel senso che anche in natura gli animali più deboli vengono in qualche modo lasciati indietro".

 

Novembre – Multa in strada per assenza di mascherina

A novembre arriva un'altra multa e l'ennesima occasione per ribadire la sua posizione. In giro con un'amica nella zona del Pigneto a Roma, Daniela Martani viene fermata dagli agenti che le chiedono di indossare la mascherina. Al suo rifiuto, si scatena la furia ripresa in un video che poco dopo finì su Twitter e nuovamente sulle pagine di molti quotidiani nazionali.

[…] Questo modo di fare getta un'ombra nera sull'operato della Polizia Municipale che troppo spesso dimostra di voler vessare i cittadini con la propria inadeguatezza nell'interpretare le disposizioni governative, che non hanno fra l'altro alcun valore di legge, in modo troppo spesso arbitrario.

322 CONDIVISIONI
Casertana di origine, napoletana di adozione. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università L'Orientale di Napoli, lavora a Fanpage.it dal 2010, anno in cui il giornale è nato. Caposervizio dell'area spettacolo.
413 contenuti su questa storia
Akash Kumar: “Mi hanno chiesto di fare l’inviato dell’Isola”, ma la bizzarra proposta è prematura
Akash Kumar: “Mi hanno chiesto di fare l’inviato dell’Isola”, ma la bizzarra proposta è prematura
"Dolori al seno e coccige deviato", i guai di Fariba dopo l'Isola e le frecciatine agli autori
"Dolori al seno e coccige deviato", i guai di Fariba dopo l'Isola e le frecciatine agli autori
Isolde Kostner sull'Isola dei famosi 2021: "La redazione spesso istigava le liti"
Isolde Kostner sull'Isola dei famosi 2021: "La redazione spesso istigava le liti"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni