Giovedì 24 gennaio, il palinsesto televisivo vedrà andare in scena una sfida decisamente interessante. La fiction ‘Che Dio ci aiuti 5‘ si scontrerà con l'esordio del reality ‘L'isola dei famosi 2019‘. Gli ascolti record della serie televisiva di Rai1 sembrano strizzare l'occhio a una competizione piuttosto ardua per la proposta di Canale5. Tuttavia solo la mattina del 25 gennaio, con la diffusione dei dati Auditel, conosceremo il verdetto. Fanpage.it, intanto, ne ha parlato con Gianmarco Saurino, protagonista di ‘Che Dio ci aiuti 5'.

La sfida tra la fiction e l'adventure game

L'attore che nella fiction interpreta Nicodemo Santopaolo ha commentato il successo ottenuto da ‘Che Dio ci aiuti 5' (qui le sue dichiarazioni a riguardo), poi ha detto la sua sulla sfida che vedrà la fiction contrapporsi all'adventure game. Affatto avvezzo ai reality, Gianmarco Saurino ha ammesso candidamente che non immaginava che la televisione italiana proponesse ancora ‘L'isola dei famosi':

"Innanzitutto, fanno ancora ‘L'isola dei famosi'? Incredibile, siamo nel 2019 (ride, ndr). Non sapevo nemmeno che la facessero ancora. Non ho idea di quanti la guardino. Mi auguro che gli spettatori continuino a seguirci, che si siano affezionati ai nuovi personaggi e alle nuove sfaccettature di quelli vecchi. Spero guardino noi anche perché c'è ancora tanto da scoprire, tanto da vivere".

L'attore non parteciperebbe mai a un reality

Come la sua risposta suggerisce, Gianmarco Saurino non è un fan dei reality. L'attore rientra tra i volti noti che escludono di poter un giorno varcare la porta rossa del ‘Grande Fratello' o tentare si sopravvivere su una spiaggia dorata affrontando tutte le difficoltà del caso a favor di telecamera. In merito è stato decisamente perentorio: "Lo escludo categoricamente. Preferirei andare a fare un altro mestiere anziché partecipare a un reality. Chiaramente senza nulla togliere a chi ci va. Io non sono un personaggio dello spettacolo, sono un attore, io recito. Non vado in giro con la mia faccia, io con la mia faccia non ci so stare, ho bisogno di metterci una maschera sopra". Quindi ha concluso: "Ho studiato per fare un mestiere, non per fare un reality".