Dopo gli abiti di Don Matteo e quelli di Maria de Filippi, per la quarta serata del Festival di Sanremo 2020 Fiorello è salito sul palco del Teatro Ariston vestito da coniglio. Ma perché Fiorello ha scelto di vestirsi da coniglio? La risposta è da ricercare nel programma, record di ascolti, andato in onda nelle scorse settimane su Rai1, "Il cantante mascherato", condotto da Milly Carlucci. Il format della Rai, popolarissimo e innovativo, è stato vinto proprio dal coniglio. Sotto la maschera si nascondeva Teo Mammucari, conduttore tv che ha trionfato proprio pochi giorni fa sbaragliando la concorrenza (in gara c'era anche Al Bano). Ad annunciare il tutto è stato proprio Fiorello. Lo showman, al centro nelle ultime ore di una dura polemica con Tiziano Ferro (polemica poi finita con una foto sui social) ha annunciati di essere pronto ad onorare una promessa legata agli ascolti. La promessa, appunto, era quella di vestirsi da coniglio: ""mi vesto da coniglio, sarò un cantante mascherato come avevo promesso!".

Il commento di Teo Mammucari

Teo Mammucari ha creduto sin dal primo momento che le promesse di Rosario Fiorello in sala stampa sarebbero diventate realtà e ha ringraziato il conduttore di Vivaraiplay tramite una story di Instagram. Una foto della sua partecipazione a Il cantante mascherato nelle vesti di Coniglio e una scritta: Grande Fiore! Anche Fiorello ha ringraziato l'ex Iena e attuale giurato di Tu si que vales, indossando in maniera un po' più maldestra la testa dell'animale con le lunghe orecchie di peluche, che ha permesso a Mammucari di trionfare nella prima edizione del programma su Rai1.

La story di Teo Mammucari su Instagram
in foto: La story di Teo Mammucari su Instagram

Fiorello vestito da Coniglio, a Il Cantante Mascherato era Teo Mammucari

La finale della trasmissione tv condotta da Milly Carlucci è andata i onda il 31 gennaio 2020. La vittoria finale è andata, come si diceva, alla maschera del Coniglio, sotto la quale si celava Teo Mammucari. In finale, con Mammucari, Al Bano (indossava la maschera del Leone). In gara anche altri cantanti  sempre nascosti da maschere: l’Angelo (Valerio Scanu) e il Mastino (Alessandro Greco). Eliminate nelle tre puntate precedenti il Barboncino, l’Unicorno e il Pavone, le cui identità erano rispettivamente quelle di Arisa, Orietta Berti ed Emanuela Aureli.