Momento di tensione dietro le quinte di Live – Non è la D’Urso dopo la lite tra Barbara D’Urso e Vittorio Sgarbi, lite per la quale il noto critico d’arte ha già fatto pervenire le sue scuse. Dopo l’accesa discussione tra i due, la conduttrice approfitta di una pubblicità per correre dietro le quinte. L’audio di quel momento è stato recuperato da Striscia la notizia che lo ha trasmesso nella puntata andata in onda il 26 febbraio (qui il video).

La discussione tra Barbara D’Urso e il suo autore

In tanti anni non abbiamo cacciato nessuno e cacci Vittorio Sgarbi?” chiede un uomo che si chiama Ivan (presumibilmente Ivan Roncalli, autore della conduttrice) alla D’Urso, manifestando il suo dissenso. Ma la conduttrice è irremovibile e spiega le ragioni della sua rabbia:

Ma stai scherzando? Mi ha detto ‘vaffanc***’. Ma che sei matto? Guarda, Ivan, ti prego eh! Per favore, ti prego, ognuno reagisce come gli pare. Questo è il mio modo. È un tuo punto di vista, il mio è un altro. Ma ci mancherebbe altro, mi dici ‘vaffanc***’ in diretta a me. Ma stai scherzando? O chiede scusa o esce dallo studio. Vaglielo a dire.

Vittorio Sgarbi si è scusato con Barbara D’Urso

A poche ore dal confronto televisivo tra i due, scatenato da un’affermazione di Sgarbi che sosteneva che Barbara D’Urso gli fosse stata raccomandata da Silvio Berlusconi, il critico d’arte si è scusato con la conduttrice, chiarendo il senso delle frasi pronunciate:

Berlusconi mi ha sempre parlato bene della D’Urso, sul piano umano e sulle capacità di lavoro, e io ho semplicemente condiviso. Mi ha raccomandato di apprezzarne il merito. Ho tentato di spiegare che quella«raccomandazione» era una lode, e non una richiesta; ma è stato impossibile. Posso dunque scusarmi di aver sottovalutato l’uso improprio e univoco del termine «raccomandazione», e l’accezione decisa, nonostante l’impossibilità degli effetti, da Barbara D’Urso. Spero di essere stato chiaro.