Crisi di Javier Rojas a pochi giorni dalla finale di Amici 2020. Il ballerino si è detto stanco dell’atmosfera che sta respirando nella scuola e, soprattutto, dell’eterna rivalità con Nicolai Gorodiskii. Convinto di poter vincere il circuito danza fino a un certo punto del suo percorso, il cubano ha maturato la consapevolezza che potrebbe non essere così e si è sfogato di fronte alle telecamere, in attesa di capire quale sarà il suo futuro nel programma.

Lo sfogo di Javier Rojas

Sono stanco, non riposo bene, mi sveglio stanchissimo. Penso, penso tutto il tempo” ha detto Javier affranto “È tutto, è una situazione che non mi piace. Sono stanchissimo di Nicolai tutto il giorno, l’atteggiamento finto di ‘No dai, siamo amici’. Sono stanchissimo”. Il suo timore riguarda principalmente la possibilità di non vincere, che non gli siano riconosciuti l’impegno e il talento messo a disposizione del programma nonostante qualche intemperanza: “Non mi sento io, mi sento perso. Sono stanco di tutto. Sono qui per vincere ma non posso vincere, non penso”.

Javier Rojas aveva criticato Amici, la commissione lo ha salvato

In realtà, la commissione insegnanti ha tentato più volte di tutelare l’enorme talento di Javier Rojas. Già poche settimane prima che cominciasse il serale, il ballerino aveva dato in escandescenze, criticando apertamente il programma. Quando quelle immagini andarono in onda Javier si rese conto di avere esagerato e chiese scusa in lacrime, confortato dalla conduttrice Maria De Filippi. All’epoca la commissione stabilì che dovesse restare in gara. Qualche settimana fa, Javier è stato di nuovo colto da un attacco di rabbia e ha abbandonato il serale durante la diretta, salvo poi rientrare sul palco poco dopo e tornare al suo posto dopo essersi chiarito con il direttore artistico Giuliano Peparini.