In una lunga intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, Alfonso Signorini ha attraversato tutta la sua vita, dalla carriera. Non poteva mancare un commento sull'edizione del Grande Fratello Vip conclusasi lo scorso marzo e quella che ci sarà con la nuova stagione autunnale di Canale 5, smentendo invece le voci che lo volevano alla conduzione di un programma alla domenica pomeriggio. Il conduttore, poi, ha rivelato di aver avuto il Covid e di aver sofferto molto, nonostante pensasse di essere più forte dopo aver superato un grande ostacolo come quello della leucemia.

Alfonso Signorini ha avuto il Covid

Una rivelazione inaspettata quella che Alfonso Signorini ha fatto al noto quotidiano, dove racconta di aver contratto il coronavirus poco dopo la fine del reality di Canale 5. Un'esperienza terribile, nonostante in passato si sia dovuto rapportare con esperienze ancor più dure e segnanti, come quando scoprì di avere la leucemia; eppure il Covid-19 ha lasciato degli strascichi significativi: "Non l’ho mai detto ma dopo il Grande Fratello ho preso il Covid, ho vissuto giorni molto brutti. Non volevo andare in ospedale, vivevo da solo e aggiornavo i medici. Quando arrivava la sera avevo veramente paura, sono stato molto male, pensavo di essere forte visto che avevo vissuto sulla mia pelle la malattia. Ma il Covid è una malattia bastarda, diversa da tutte le altre. No, ci sono delle persone che mi vogliono molto bene. Lo sapevo già ma l’ho capito ancora di più". 

Il Grande Fratello Vip delle critiche

La quinta edizione del reality di Canale 5 è stata segnata da tanti momenti che hanno poi generato critiche e Signorini è approdato alla conduzione del Grande Fratello Vip, la quinta edizione ha destato particolari critiche, non soltanto per l'estrema durata, ma anche per quanto è avvenuto all'interno della Casa più spiata d'Italia. Tante le polemiche sulle squalifiche, su come sono stati affrontati momenti delicati come il lutto di Dayane Mello:

Quando fai un programma come il Grande Fratello è innegabile che la percentuale di rischio sia altissima, è un reality e va in onda senza filtri. Le numerose squalifiche e reprimende varie lo testimoniano, come testimoniano un’attenzione costante da parte della produzione. C’è sempre il rischio di scivolare, me ne sono reso conto e ho chiesto scusa. Non credo sia una cosa negativa chiedere scusa. Da qui a definire il programma una cagata pazzesca ci avrei pensato due volte, anche per rispetto ai milioni di persone che lo guardano.

L'opinione su Tommaso Zorzi

Al momento già sta lavorando sulla nuova edizione del reality, pensando ai possibili protagonisti, mentre sul vincitore di quest'anno, Tommaso Zorzi, ha detto: "Se devo essere sincero lo preferivo nella Casa del Grande Fratello, gliel’ho anche detto. Fossi stato in lui mi sarei preso un periodo di pausa dopo sei mesi intensi di reality" chiosando con un commento su Il Punto Z, il programma affidatogli su Mediaset Play: "è divertente ma non aggiunge nulla di nuovo. Secondo me Tommaso, che il talento ce l’ha, ha bisogno di una sua occasione che però va costruita, non si può improvvisare.

La smentita alla domenica pomeriggio su Canale 5

Tra le tante indiscrezioni che sono state fatte in questi mesi, c'era anche quella relativa ad una possibile conduzione di un programma nella domenica pomeriggio di Canale 5 che, quindi, lo avrebbe voluto in sostituzione della onnipresente Barbara D'Urso che, per qualche settimana, sembrava fosse stata allontanata da Mediaset. Sembra, però, non ci sia niente di vero, come afferma lo stesso Signorini: "No, smentisco. Chi mi conosce sa che non potrei mai condurre un programma la domenica perché per me la domenica è sacra. Per me la domenica è pranzo a casa, musica, amici". A proposito di Barbara D'Urso, poi, il conduttore ha risposto all'annosa domanda inerente alle modalità di conduzione della regina di Canale 5, rimarcando il suo punto di vista a riguardo, come aveva già dichiarato in passato:

Non so se esagera, l’ho detto in pubblico e ce lo siamo detti anche in privato: il suo modo di fare televisione lo considero molto lontano dal mio. Anch’io mi occupo più o meno degli stessi argomenti, ognuno però ha la sua cifra. Quando mi hanno dato un programma ho cercato di dargli una mia impronta. Barbara ha una personalità fortissima, il suo prodotto è ben targettizzato perché è una professionista che ha carattere. Quel modo di fare tv è molto lontano da me