Alessandro Greco viene accolto dal calore del pubblico e riceve elogi per la conduzione di Miss Italia, nonostante il concorso subisca delle battute di arresto a livello televisivo. La decisione della Rai di riportarlo sulla prima rete per l'80ennale non ha granché ripagato in termini di ascolti, ma ha consentito al noto conduttore di ritornare sulla rete ammiraglia per ritirare il suo gettone di presenza a Viale Mazzini dopo la chiusura, ai più immotivata, di Zero e Lode.

Nonostante Miss Italia 2019 sia andato in onda dalle 21.25 alle 1.38, con una presentazione partita dalle 21.15 fino alle 21.21, con picchi di 3.224.000 spettatori con il 15% share, il risultato finale è stato sintetizzato nei 2.679.000 spettatori pari al 19.6% di share, che tanto avrebbero smosso gli equilibri dei recenti anni in tv del concorso. Sette anni di messa in onda su La7, durante i quali la media di circa di un milione di telespettatori non è mai stata, comprensibilmente, superata. E se c'è chi si aspettava un rilancio su rete ammiraglia, con ascolti che supportassero in modo diverso la scelta di dare una seconda possibilità alla gara di bellezza istituita dalla famiglia Mirigliani, c'è anche chi ha accarezzato l'idea che sia stata comunque una buona possibilità per Greco.

Sì perché dopo la chiusura, immotivata ai più rispetto agli ascolti generali che ha ottenuto, del programma Zero e Lode, Alessandro Greco non è apparso tra i nomi inseriti nei nuovi palinsesti Rai 2019/2020. Scelta non gradita, quanto meno, al pubblico, che si è riservato sui social network per dimostrare il suo affetto al conduttore e per ribadire con forza l'indice di gradimento legato al suo lavoro. Una rappresentanza significativa che ha teso a dissociare il nome di Greco dalla riuscita modesta dello spettacolo legato a Miss Italia, ritenuto piuttosto flebile e scarno in termini di idee volte alla narrazione dell'80ennale.