Creare storie, filoni, alimentare polemiche che oltrepassino lo spazio televisivo. Se un programma vuole dirsi di successo oggi, queste sono prerogative essenziali. "Verissimo" ci riesce e dopo essere uscito dalla propria bolla di pubblico di riferimento con il caso Mark Caltagirone, intervistando i diversi protagonisti della vicenda nella scorsa stagione, quest'anno il programma condotto da Silvia Toffanin ha trovato un altro filone da battere: gli scontenti della Rai.

Antonella Clerici a Verissimo contro la Rai

Facile capire di cosa, anzi di chi si stia parlando. Tre settimane fa il programma del sabato pomeriggio di Canale 5 ha accolto in studio Antonella Clerici, volto storico del Servizio Pubblico, per quasi vent'anni alla guida de La Prova del Cuoco, conduttrice di due Sanremo (di cui uno da sola) e imprescindibile colonna della Rai. Fino alla scorsa estate, quando la conduttrice ha assunto una posizione improvvisamente periferica per l'azienda, quasi da esiliata, senza progetti per lei. Cosa per la quale non ha nascosto risentimento, che ha sfogato proprio nel corso dell'intervista a Verissimo: "Mi manca la televisione perché mi è stata tolta in maniera ingiusta".

Adriana Volpe in lacrime dalla Toffanin

Una settimana dopo arriva in studio Adriana Volpe, i cui rapporti con la Rai sono addirittura peggiori di quelli della Clerici. Dopo la spaccatura con Giancarlo Magalli e il passaggio a "Mezzogiorno in Famiglia", è rimasta senza lavoro in virtù della chiusura del programma. Anche lei ha espresso con veemenza la sua posizione contraria alle decisioni del direttore Carlo Freccero, finendo addirittura in lacrime nel parlare della diatriba legale con Magalli.

Paola Perego ospite a Verissimo sabato 28 settembre

Il terzo atto di questa strategia vede approdare sulle poltrone di Verissimo Paola Perego, un altro volto femminile che viene da stagioni travagliate in Rai, dopo il caso "Parliamone Sabato" e un timido rientro in servizio tra "Super Brain" e "Non disturbare". La Rai non le ha chiuso le porte in faccia e la sua attenuante è quella di essere una ex conduttrice di "Verissimo" (era il 2006), ma non c'è dubbio che Perego rientri tra quegli scontenti del servizio pubblico ai quali Toffanin darà voce, giocando di sponda e alimentando l'inevitabile chiacchiericcio relativo a un corteggiamento da parte di Mediaset.

Questo perché, se da una parte Verissimo si sta sempre più trasformando in un luogo televisivo ecumenico, trasversale, senza bandiere aziendali predefinite, dall'altra parte resta il presidio di Silvia Toffanin, moglie dell'amministratore delegato dell'azienda.

Sarà interessante capire se dopo Paola Perego il programma darà ancora voce ad altri scontenti Rai. Perché a volerli trovare ce ne sono, alcuni freschi freschi: da Benedetta Rinaldi a Federico Quaranta, passando per Cristina Parodi. E poi chissà…