Mi manca un po’ la tv perché mi è stata tolta in maniera ingiusta, brusca e senza motivazione”: così Antonella Clerici confessa nello studio di Verissimo la delusione provocatale dal brusco distacco dalla Rai. Conduttrice di punta della televisione pubblica fino a due anni fa, la Clerici si è ritrovata con un’unica prima serata prevista per la prossima stagione tv. Condurrà Lo Zecchino d’Oro insieme a Carlo Conti. Non è prevista alcuna nuova trasmissione per lei, nessun progetto che sfrutti la sua esperienza e non solo in prima serata. A Silvia Toffanin cui ha rilasciato la prima intervista targata Mediaset mai concessa negli ultimi anni, la Clerici ha raccontato:

 Mi manca la televisione perché mi è stata tolta in maniera ingiusta, brusca e senza motivazione. Mi manca di non poter avere della progettualità, se non per cose piccole, quando ero abituata a cose più importanti. Alla fine però ho pensato che è giusto così. Mi fermo, rifletto e magari mi vengono delle idee che quando ero presa con la frenesia della vita televisiva non mi venivano. Per cui tra poco sarò pronta per nuove e grandi avventure. La Rai è un’azienda che amo molto. È una vita che sono lì. Sono 34 anni che sono lì e negli anni si avvicendano spesso tante persone, e non puoi piacere a tutti. Arriva magari un direttore che ama di più altre persone, che cerca un po’ di metterti nell’angolo, è normale. Poi penso, perché? Non è che vedo fenomeni. La mia esperienza secondo me è ancora molto importante. Anche perché io non chiedevo molto. Ho chiesto solo di fare le cose che già facevo. Mi ero già tolta dal quotidiano. C’è stato tutto questo gran caos per delle banalità, per dei dispetti.

L’addio a La prova del cuoco

Era stata Antonella a decidere di lasciare La prova del cuoco, poi passata a Elisa Isoardi. Lo aveva stabilito di punto in bianco, colpita dalla morte di Fabrizio Frizzi, un evento doloroso in grado di spingerla a una profonda riflessione sulla sua vita: “Se penso a Fabrizio, quando è venuto a trovarmi il giorno del mio compleanno, il 6 dicembre, e che dopo tre mesi lui non c’era più, ecco questa cosa mi ha forse fatto scegliere, ancora più velocemente, una vita più privata, più legata alle cose importanti della vita, perché per me è stato un vero choc. Quello che è successo a lui ha accelerato delle scelte che forse avrei dovuto fare con più calma, ma io non sono così. Ho fatto quello che mi sentivo in quel momento”.

La conduzione di Elisa Isoardi

Silvia Toffanin le ha chiesto se le capiti ancora di guardare ‘La prova del cuoco'. La conduttrice ha svelato: "Sì, ogni tanto la guardo ancora e mi capita di dire ‘Questa cosa l'avrei fatta diversamente'. Però è giusto che Elisa faccia il programma a modo suo, come facevo io quando ero conduttrice. Certo, un po' di malinconia c'è, ma a un certo punto devi dire ‘Altro capitolo, next'".

La Clerici in Rai fino a giugno, il futuro è incerto

Nel futuro della Clerici potrebbero esserci progetti diversi, forse altre emittenti. Resterà in Rai fino alla scadenza del suo contratto. Solo allora deciderà che cosa fare: “Fino a giugno in Rai. Istintuale come sono, quando succedono queste cose io vorrei buttare tutto e andarmene. Poi però mi sono detta di non fare scelte affrettate e di pensare bene a quello che voglio fare. Quello che conta sono i progetti e adesso penso ad un progetto che sia giusto per me e andrò dove lo potrò fare”.

Il legame con la piccola Maelle

Limitare gli impegni lavorativi, le ha permesso di trascorrere più tempo con Maelle. La bambina è felicissima di poter godere di più della sua compagnia: "Me la sto godendo tantissimo, la porto a scuola, la vado a prendere. Lei mi dice: ‘Sono contenta che non lavori perché così passi più tempo con me‘. In realtà non lavoro ma faccio tantissime cose. Ho fatto tantissime cure per avere questa bambina. Feci di nascosto il test in bagno con il mio labrador. Era positivo ed è stato il regalo più bello della mia vita. Secondo me c'è lo zampino della mia mamma".

Due matrimoni finiti poi il grande amore

Infine, ha parlato degli amori del passato e del suo futuro con Vittorio Garrone. Nel passato della conduttrice ci sono due matrimoni finiti, quello con Pino Motta durato dal 1989 al 1991 e quello con Sergio Cossa, celebrato nel 2000 e terminata nel 2005. Poi la lunga relazione con Eddy Martens, padre di Maelle. Oggi è felice al fianco di Vittorio Garrone:

"La prima volta che mi sono sposata avevo 26 anni, a 28 ci siamo separati. Era un giocatore di pallacanestro. Forse volevo solo uscire di casa, non era il grande amore. La seconda volta avevo 38 anni, ero già più consapevole. Eddy Mertens? Con lui ho un buon rapporto, è il papà di Maelle e per me lo sarà sempre. Quanto a Vittorio Garrone, sono sicura che non lo lascerò mai. Con lui all'inizio ho tentennato un po' perché non avevo voglia. Mi ha scritto delle lettere meravigliose. Conoscendolo ho visto che è un uomo straordinario. È un punto di riferimento per mia figlia. Il matrimonio? Non è una priorità immediata, ma in futuro perché no? Non c'è due senza tre".