Ancora una volta, urla di spettatori del Grande Fratello Vip fuori dalle mura di Cinecittà vanno a turbare gli animi dei protagonisti. Le dirette interessate sono stavolta Giulia Salemi e Dayane Mello, oggetto di critica da parte di una persona che le ha attaccate gridando a breve distanza dalla Casa, tanto da farsi sentire dalle due ragazze. Tra messaggi via aereo e scene come questa, non si può dire che il pubblico non si faccia sentire, per non parlare delle infinite discussioni che ogni giorno tengono banco sui social da ormai cinque mesi.

Come hanno reagito Giulia e Dayane alle grida contro di loro

"Stefania, stai attenta a Giulia": questo l'urlo al megafono arrivato sino alle mura della Casa e udito dalla Salemi, che era in veranda con Dayane Mello e Maria Teresa Ruta. "Sì vabbè" è stata la risposta di Giulia, per nulla impensierita dalla critica. Negli ultimi giorni, tra lei e Stefania Orlando è nata una frattura, sfogata in una lite molto accesa scoppiata oggi dopo pranzo. Ha reagito con ancor più nonchalance la Mello, quando le è stato urlato "Dayane stai zitta" (forse in riferimento alle dichiarazioni a Maria Teresa Ruta, contro Tommaso Zorzi): "Sto zitta se voglio", è stato il commento della modella.

Scoppia la pace tra Giulia e Stefania

La lite tra la Salemi e la Orlando è esplosa perché Giulia si è sentita tradita da Stefania, che l'ha nominata e ha criticato il suo atteggiamento nella relazione con Pierpaolo Pretelli parlando di "vittimismo". Le due si sono scontrate pesantemente, ma il peggio sembra passato. Stefania ha deciso di porgere la pipa della pace in una scena molto tenera, in cui ha proposto di coccolare un po' Giulia. Lei è apparsa restia, forse perché ancora scottata dal diverbio di qualche ora prima, ma alla fine si è sciolta in un abbraccio con la Orlando. I prossimi giorni saranno cruciali per gli equilibri della Casa e per la nomina dei finalisti. Mentre traballano alleanze e amicizie, ricordiamo che al momento solo Dayane e Pierpaolo Pretelli sono sicuramente in finale. Il GF Vip si concluderà lunedì 1 marzo.