Shannen Doherty parteciperà al reboot di Beverly Hills 90210 insieme a Jason Priestley, Jennie Garth, Brian Austin Green, Tori Spelling, Gabrielle Carteris e Ian Ziering. "La vera domanda è… spaccheremo ancora con quei vestiti?” ha scritto su Instagram, condividendo una delle foto della storica serie dei teenager anni 90. Sembrava che la sua presenza fosse una delle cose meno contemplabili, così come quella dell'amatissimo Luke Perry, Dylan McKay, che purtroppo è deceduto ancora prima di poter lasciare un'ultima speranza del cuore dei fan.

Chissà se proprio la morte di Luke Perry abbia scosso l'animo di Shannen Doherty a tal punto da convincerla a fare un passo verso Beverly Hills per accettare di tornare a indossare gli shorts di jeans e shirts di Brenda Walsh, la ragazza del Minnesota, acqua e sapone, che seppe conquistare l'amore di uno dei ragazzi più difficili e ribelli del West Beverly High. "Ieri mattina ho ricevuto una telefonata che mi ha devastato" aveva scritto sul suo profilo Instagram in una foto di accompagnamento che la ritraeva al fianco di Luke Perry "sto lottando con questa perdita e sto attraversando un periodo difficile con i miei pensieri. Ma il mio cuore va alla sua famiglia e ai suoi amici che sono stati benedetti dalla sua luce nelle loro (e mia) vite". E pare che lo stesso Luke Perry avesse firmato, prima di morire, per fare una breve apparizione nell'attesissimo reboot.

La mano di Ian Ziering sul seno di Gennie Garth

Ora la decisione è presa e la Doherty ha voluto comunicarla al mondo intero, scatenando anche l'ironia di Gennie Garth, la bionda Kelly che nella serie è stata croce e delizia dell'adolescenza di Brenda. L'attrice ha commentato la foto in questione, ponendo l'accento su un aspetto particolare dell'immagine, che ha subito divertito i fan e scatenato un flusso ingente di commenti ironici. La Garth scrive "Ma la mano di Ian??!!", riferendosi alla mano del collega e amico Ian Ziering, che nella foto è poggiata sul suo seno.

Il commento di Gennie Garth sotto la foto.
in foto: Il commento di Gennie Garth sotto la foto.