Venerdì 11 ottobre, la serie televisiva ‘Rosy Abate 2' saluta il pubblico di Canale5. Le ultime settimane sono state caratterizzate da un acceso dibattito sulla terza stagione. ‘Rosy Abate 3‘ si farà? Al momento, tutto ciò che sappiamo è la posizione espressa pubblicamente dagli attori protagonisti: Giulia Michelini e Vittorio Magazzù.

Giulia Michelini su ‘Rosy Abate 3'

In numerose interviste, Giulia Michelini ha chiarito di essere pronta a dire addio a Rosy Abate. L'attrice, 34 anni, vorrebbe dedicarsi di più a suo figlio Giulio Cosimo. Inoltre, vorrebbe ritagliarsi del tempo per riflettere su ciò che la rende veramente felice. Non è più certa che il mestiere dell'attrice sia la sua strada. In un'intervista rilasciata a ‘Verissimo' ha dichiarato:

"Uno cresce, le priorità cambiano, forse uno sente anche il bisogno di sperimentare altro. L'idea di cambiare vita inizia a essere qualcosa di concreto. Dire che lascio la recitazione è esagerato. Vorrei ragionare su cosa mi va veramente di fare, perché non sono sicura di voler arrivare alla fine facendo questo lavoro. Se sono stufa di fare Rosy Abate? Stufa no, ma sono un po' affaticata. Il personaggio, dopo tanti anni, è stato illuminato sotto tutti i punti di vista. Manca che diventi Papa e poi le ha fatte tutte. Diventa complicato cercare altre cose da raccontare".

Quindi, seppure con un parziale ‘No comment', ha detto la sua sull'eventualità che ci sia la terza stagione: "La terza serie? Io non mi pronuncio sull'argomento, ho già detto come la penso. Per me Rosy è un personaggio che ha un arco conclusivo con questa serie. Per me sì. Una cosa non deve necessariamente continuare all'infinito per essere bella. Voglio lasciare un bel ricordo".

Vittorio Magazzù e la terza stagione di ‘Rosy Abate'

Fanpage.it ha intervistato Vittorio Magazzù, attore che nella serie ‘Rosy Abate 2' interpreta Leonardo. Il ventiduenne ha svelato che si sta parlando della terza stagione: "Se ne sta parlando, si sta ragionando ma vogliamo ancora goderci la seconda stagione. Vogliamo capire cosa sta lasciando al pubblico". Tuttavia, al momento non se la sentirebbe di accettare di prendere parte al terzo capitolo della serie senza Giulia Michelini:

"Non lo farei. Certo, mi piacerebbe sviluppare ancora il personaggio di Leonardo Abate, ma la chiusura del percorso di Rosy deve essere costruita bene. Se Giulia Michelini non vuole fare la serie, passare subito a Leonardo Abate credo sia una mancanza di rispetto, sia nei suoi confronti che nei confronti degli spettatori. Il passaggio di testimone dovrebbe essere naturale. L'ideale sarebbe continuare un cammino insieme e poi creare questo passaggio. Se un giorno Leonardo dovesse diventare, ad esempio, il principe di Palermo deve diventarlo sulla scia di Rosy".

Il finale di ‘Rosy Abate 2' cambiato dopo le proteste

Raggiunto da AdnKronos, l'amministratore delegato di TaoDue Pietro Valsecchi ha fatto sapere di essersi visto costretto a mettere mano al finale della serie dopo le proteste dei fan, che temevano la morte della ‘Regina di Palermo': 

"Appena si è sparsa la voce che l’ultima puntata potrebbe vedere la morte di Rosy i fan si sono scatenati sul web e con le email. Siamo tutti molto colpiti e riconoscenti per questa dimostrazione di affetto verso un personaggio entrato nell’immaginario collettivo: lo vediamo dai dati di ascolto Audite, dai record di visualizzazioni delle puntate su Mediaset Play (quasi tre milioni), dall’enorme riscontro sui social. E di fronte a tanto affetto ho deciso di rimettermi al lavoro per chiudere il montaggio della puntata spero nel modo migliore per tutti. Per sapere come finirà quindi appuntamento a venerdì e guardatela fino all’ultimo secondo per non perdervi le sorprese che riserverà".

Non resta che attendere i prossimi giorni per scoprire se quello di Rosy Abate sarà un addio o solo un arrivederci.