Un sorriso aperto e sincero, incorniciato da un volto pulito quello di Vittorio Magazzù, il giovane che interpreta Leonardo Abate nella nota fiction di Canale 5 "Rosy Abate", con protagonista Giulia Michelini, in onda da mercoledì 18 settembre in prima serata.

Chi è Vittorio Megazzù

Vittorio Magazzù (qui l'intervista rilasciata dall'attore a Fanpage.it) nasce a Palermo, ventidue anni fa. Dopo aver frequentato il Liceo Classico Garibaldi nella sua città si avvicina alla recitazione dimostrando, fin da subito, una grande passione per il mondo del teatro. Come ha dichiarato in una breve intervista a Repubblica, risalente a giugno 2018: "Sono cresciuto guardando le tragedie a Siracusa. Andavo a teatro per passione e intanto facevo il calciatore".

Per assecondare questa sua passione si trasferisce a Roma, dove inizia a frequentare la scuola Stap Brancaccio, nella quale si è formato prima di affacciarsi al panorama televisivo. Sul suo conto, essendo ancora un novello frequentatore dell'ambiente dello spettacolo, non è facile reperire molte informazioni riguardanti la sua vita privata.

Gli esordi tra cinema e televisione

Il primo ruolo davvero importante arriva con una delle fiction più amate dal pubblico e prodotte dalla Rai: "Questo nostro amore 80". Qui, affianco ad Anna Valle, Neri Marcoré e Aurora Ruffino interpretava il ruolo di Ciccio Strano, il secondogenito della famiglia siciliana emigrata a Torino tra gli anni 70 ed 80.

Questo ruolo è stato per il giovane Vittorio un bel trampolino di lancio, tanto che Ricky Tognazzi lo vuole nel suo film, trasmesso in Rai nel 2018,  "La vita promessa", dove interpreta Alfredo Carrizzo un giovane immigrato siciliano trasferitosi negli Stati Uniti. Nello stesso anno riceve il Premio Giuliano Gemma, nella sezione "Speciale Cinema Nuovi Talenti", a dimostrazione di quanto la sua passione per la recitazione sia supportata da un vero e proprio talento.

Tutti gli attori che hanno interpretato "Leonardino"

Nella seconda stagione di "Rosy Abate", lo spin off di "Squadra Antimafia", con protagonista Giulia Michelini, Vittorio Megazzù interpreta Leonardino, il figlio di Rosy e di Ivan Di Meo, interpretato da Claudio Gioè. Il volto di Leonardo Abate cambia più volte nel corso delle otto stagioni della serie "Squadra Antimafia". Sin da neonato viene sballottato da un luogo a un altro, a causa delle continue fughe della madre, costretta a fermarsi per un po' quando scopre, all'inizio della quarta stagione, che il piccolo, il cui ruolo fu affidato a Christian Monaldi, è affetto dalla leucemia dalla quale, però, riesce a guarire.

Nella stagione successiva, la quinta, il ragazzino viene rapito e spacciato per morto. Nella prima stagione di Rosy Abate si scopre che il piccolo non è morto, bensì è stato affidato ad una famiglia romana, dalla quale non ha intenzione di allontanarsi. Stavolta Leonardo è interpretato da Francesco Mura. Nel frattempo, Rosy Abate viene arrestata e la seconda stagione, in onda mercoledì 18 settembre, inizia proprio con la sua uscita dal carcere, e il suo essere pronta a riabbracciare suo figlio, interpretato da Vittorio Megazzù, che sembra però non avere alcun interesse ad incontrare la madre.