Nei giorni scorsi è stato annunciato il cast di ‘Pechino Express 2018'. Il nome di una concorrente ha fatto storcere il naso agli spettatori. Tra i volti noti pronti a cimentarsi con l'adventure game di Rai2, infatti, c'era anche Eleonora Brigliadori – con il nome di Aaron Noel – in compagnia del figlio Gabriele Gilbo. L'annuncio del cast è stato accompagnato da numerose polemiche per via delle controverse dichiarazioni dell'ex attrice riguardo ai metodi di cura del cancro. In queste ore, Rai2 ha preso una posizione in proposito. In un breve comunicato ha annunciato che la Brigliadori è stata esclusa dal programma:

"A seguito delle dichiarazioni recentemente rese sul web dalla signora Eleonora Brigliadori, Rai2 ha deciso di non far partecipare la stessa al programma ‘Pechino Express – Avventura in Africa'. Le suddette dichiarazioni sono, infatti, in evidente contrasto con la missione e i valori di servizio pubblico della Rai, con il codice etico aziendale e con la linea editoriale della Rete. Pertanto la coppia Madre e Figlio (Eleonora Brigliadori, in arte Aaron Noel e Gabriele Gilbo), non farà parte del cast".

Eleonora Brigliadori si è detta pronta a partire

Di parere contrario Eleonora Brigliadori, che si è detta pronta a presentarsi nel punto di ritrovo dei concorrenti. Sul suo profilo Facebook, la cinquantottenne ha definito le polemiche "totalmente inappropriate e infondate". La donna, inoltre, si è mostrata desiderosa di chiarire di non aver mai avuto intenzione di offendere ma di aver voluto solo esprimere il suo punto di vista:

"Nonostante le violente polemiche che si sono scatenate sul web, da qualche giorno a questa parte, e che sono totalmente inappropriate ed infondate comunico che mi presenterò regolarmente e contrattualmente, insieme a mio figlio Gabriele, nel luogo prefissato e comunicatoci, già da tempo, quale punto di raduno per la partenza del programma televisivo Pechino Express. Nel corso del programma stesso avrò modo di chiarire che non ho inteso offendere nessuno ma esprimere il mio parere, ben conosciuto, peraltro, su di una materia così delicata".

Eleonora Brigliadori e lo scontro con Nadia Toffa

Eleonora Brigliadori è stata protagonista di un acceso scontro con Nadia Toffa, scaturito proprio dalle idee della cinquantottenne riguardo ai metodi di cura del cancro. La Brigliadori, sostenitrice delle teorie di Hamer, in un servizio realizzato dall'inviata de ‘Le Iene' assicurava a una ragazza munita di telecamera nascosta di essere guarita da un cancro al seno senza ricorrere alla chemioterapia: "Io ho usato la fitolacca e dopo sei mesi era scomparso tutto". Anche sui social ha spesso sostenuto di conoscere diversi casi di guarigione dal cancro senza il ricorso alle cure tradizionali. Infine, nel momento in cui ha appreso che Nadia Toffa si era ammalata di tumore ha liquidato la questione commentando: "Chi è causa del suo mal pianga se stesso. Il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare, la falsità avanza”. Le sue parole non sono piaciute alla Rai che ha deciso di escluderla dal programma ‘Pechino Express'.