Dimenticate il Dottor Stranamore. Patrick Dempsey torna di nuovo in tv dopo l’addio a Grey’s Anatomy, che l’ha consacrato tra gli attori più amati del mondo, ma lo fa con un personaggio che è lontano anni luce dal tenebroso neurochirurgo Derek Shepherd. È, infatti, il protagonista de “La verità sul caso Harry Quebert”, la nuova serie tv in onda su Sky Atlantic da mercoledì 20 marzo alle 21:15. La buona notizia per chi ama guardare le serie tutte d’un fiato è la possibilità di guardarla in binge watching: tutti gli episodi saranno disponibili on demand.

Ecco, allora, tutto quello che c’è da sapere su “La verità sul caso Harry Quebert”, un mix tra il thriller e il crime drama che fa risaltare le incredibili doti attoriali di Dempsey e che non lascerà affatto insoddisfatti i suoi fan.

La trama de “La verità sul caso Harry Quebert”

Il protagonista Harry Quebert, interpretato da Patrick Dempsey, è un rispettato professore universitario e scrittore che improvvisamente si trova sotto indagine per omicidio, rapimento e occultamento di cadavere quando il corpo di una ragazza di quindici anni, Nola Kellergan (Kristine Froseth), viene dissotterrato nella sua proprietà. La scoperta avviene dopo più di 30 anni dalla scomparsa dell’adolescente, che fino a quel momento era rimasta avvolta nel mistero, e con la quale proprio Quebert aveva avuto una relazione sentimentale nell’estate del 1975, nonostante i 20 anni d’età di differenza tra i due.

Una vicenda intricata, che porterà il professore a rischiare persino la pena di morte. Per fortuna in suo aiuto arriva l’ex alunno Marcus Goldman, qui interpretato da Ben Schnetzer, tra i protagonisti di “Storia di una ladra di libri”. Convinto dell’innocenza dell’insegnante, il giovane scrittore decide di scrivere un romanzo/inchiesta in sua difesa, accostandosi alle indagini della polizia con lo scopo di capire cos’è realmente successo 33 anni prima.

Dal medical drama al thriller: ma il fascino di Patrick Dempsey è sempre lo stesso

Con questo nuovo ruolo Patrick Dempsey rinasce a nuova vita dopo l’addio al Dottor Stranamore del medical drama tra i più famosi del mondo. Era il 2015 quando l’uscita di scena del personaggio da lui interpretato aveva lasciato nella disperazione i fan della serie. Tuttavia, ne conserva il fascino e il carisma irresistibile in numerose sequenze de “La verità sul caso Harry Quebert”, nonostante in altre appaia invecchiato e disilluso, alle prese con una vicenda che di romantico ha ben poco. Una vera e propria novità per l’attore statunitense che si è sempre cimentato, anche al cinema, in commedie sentimentali, come “Un Amore di testimone” e “Bridget Jones’s Baby”.

“Questo è un ruolo molto diverso da tutto ciò che ho interpretato fino ad ora – ha detto in una recente intervista -. È un personaggio molto più oscuro e un thriller psicologico, un genere che mi interessava davvero. Spero che questo sia un passo avanti nel cambiare un po’ il modo in cui le persone mi percepiscono”. Non vi resta che sintonizzarvi su Sky dal 20 marzo per scoprire se la prova di Dempsey è stata superata con successo.

Tutte le curiosità de “La verità sul caso Harry Quebert”

Le vicende narrate nella nuova serie tv con protagonista Patrick Dempsey sono tratte dall’omonimo best-seller di Joël Dicker, successo internazionale del 2012 che ha venduto in tutto il mondo ben 5 milioni di copie. Solo in Italia, dove il libro è edito da Bompiani, ne sono state 800mila ed è stato per settimane nella top 10 dei più letti.

Grande attesa per l’uscita di questa nuova serie

Ma quello di Patrick Dempsey non è l’unico nome famoso della serie. Tutti gli episodi sono, infatti, stati diretti dal regista francese Jean-Jacques Annaud, già dietro la macchina da presa di film come “Il nome della Rosa”, “Sette anni in Tibet”, “Due fratelli”, e “L’orso”, e vincitore del premio Oscar per il miglior film straniero nel 1976 con “Bianco e nero a colori”. Per la prima volta Annaud si cimenta in un prodotto per la tv americana. “Credo che questo sia il progetto ideale per il mio debutto tra le serie tv. Il romanzo da cui è tratta la serie possiede tutti gli elementi che servono a creare un’atmosfera di mistero che sarà la forza della serie”. Tra gli ingredienti del successo della serie in onda dal 20 marzo su Sky Atlantic c’è anche il resto del
cast, in cui compaiono, tra gli altri, Virginia Madsen, candidata al premio Oscar come miglior attrice non protagonista nel 2005 per “Sideways – In viaggio con Jack”, che qui interpreta Tamara Quinn, e Damon Wayans Jr. (“New Girl”, “Bastardi in divisa”), nei panni del Sergente Perry Gahalowood.