0 CONDIVISIONI

“Save me” e la ricerca della verità: su Sky Atlantic una nuova serie al cardiopalma

Andrà in onda tutti i venerdì a partire dal 28 settembre su Sky Atlantic la prima stagione di “Save Me”, la nuova serie tv targata Sky, creata, diretta e interpretata da Lennie James, il Morgan Jones di “The Walking Dead”: ecco perché non si può assolutamente perdere uno degli show più adrenalinici dell’autunno.
Immagine
0 CONDIVISIONI
Immagine

Alla ricerca della verità su se stesso e di sua figlia in un clima di suspance che lascia col fiato sospeso fino all’ultima scena. Arriva su Sky Atlantic dal prossimo venerdì 28 settembre “Save Me”, la nuova serie tv al cardiopalma prodotta da Sky, che sbarca in Italia dopo aver conquistato il pubblico in Gran Bretagna, dove già sono cominciati i lavori per la seconda stagione. Ritmo incalzante, trama avvincente e cast stellare: gli ingredienti per il successo ci sono tutti. Ecco, allora, perché non si possono perdere assolutamente i sei episodi di “Save me”, in onda tutti i venerdì alle 21:15 sui canali 110 e 111 di Sky a partire dal 28 settembre, e tutto disponibile fin da subito on demand.

Il puzzle dell’esistenza di Nelly e e la rappresentazione della follia umana

“Save me” racconta la storia di Nelson “Nelly” Rowe, uno squattrinato londinese di mezza età, donnaiolo incallito e col vizio di bere, che si arrangia come può, racimolando qua e là qualche soldo con un lavoretto dietro l’altro. La sua vita cambia completamente dopo la scomparsa di sua figlia Jody, avuta 13 anni prima da una relazione finita poco dopo e che non ha mai conosciuto. La ragazzina prima di far perdere le sue tracce lascia un videomessaggio in cui sostiene di doversi incontrare con suo padre, cioè proprio con lui. Peccato che Nelly non abbia mai incontrato Jody. La sparizione dell'adolescente smuove qualcosa dentro di lui e soprattutto lo fa riavvicinare a Claire, la mamma della tredicenne scomparsa. Comincia così un viaggio interiore, e non solo, che lo porterà a scoprire su di lui e sul mondo che lo circonda cose che non avrebbe mai potuto immaginare.

Da “The Walking Dead” a “Save me”: il genio di Lennie James

Uno degli ingredienti del successo di “Save me” è il genio di Lennie James, che ha scritto, diretto e interpretato il protagonista della serie tv targata Sky. I più lo ricorderanno nei panni di Morgan Jones di “The Walking Dead”. Cinquantadue anni, l’attore di origine britannica ha voluto cambiare genere e dedicarsi a un thriller che lascia senza fiato. “Ho pensato che la scomparsa di una figlia mai conosciuta potesse essere un buon inizio per qualcosa di forte, per il viaggio nella vita di uomo che, nonostante l’età, conosce ancora poco di se stesso. È la fusione di una serie di personaggi che ho incontrato nella mia vita”, ha detto parlando dello show in una recente intervista per il Guardian.

Leggi anche

Ritmo incalzante e musica ossessiva: così “Save me” conquista il pubblico

Niente in “Save me” è lasciato al caso: dal ritmo delle immagini che scorrono veloci sullo schermo, in un crescendo di tensione che esplode già nel corso della prima puntata, alla musica ossessiva, che ben rappresenta la follia umana, vero fil rouge dello show. Il tutto vissuto da un gruppo di personaggi che irrompe con grande forza nella narrazione degli eventi. Oltre a Nelly e alla figlia scomparsa Jody, ci sono anche, tra gli altri, Claire, interpretata da Suranne Jones, sua ex fiamma e madre della ragazzina scomparsa, alla quale si riavvicina dopo essersene allontanato per un decennio, e i suoi amici e aiutanti, Fabio “Melon” Melonzola (Stephen Graham), esperto di informatica ed ex galeotto, Tam (Jason Flemyng), barista in un night club, e Stace (Susan Lynch), proprietaria del Palm Tree pub, locale dove tutti si ritrovano.

Dall’alcolismo alla malattia e al razzismo: i temi scottanti di “Save me”

La scomparsa dell’adolescente Jody è soltanto il pretesto per poter approfondire tematiche di grande attualità, dall’alcolismo alla malattia, dalla paternità al razzismo fino alla pedofilia e all’adescamento di giovani vittime tramite il web. “Save me”, infatti, non è solo uno show televisivo ma anche un momento di riflessione che assorbe completamente il pubblico nella sua trama e grazie alle emozioni di Nelly e dei suoi amici. Insomma, Sky riscalda i motori della prossima stagione televisiva con le sue produzioni originali, e lo fa partendo proprio da “Save me”, in attesa dell’uscita della quarta stagione di “Gomorra – La serie”, che sbarcherà sul piccolo schermo nel corso della primavera.

Contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios.
Sky
0 CONDIVISIONI
 

La musica sta tornando. #XF2020, dal 17 settembre su Sky. Siete pronti? #BackToMusic

A post shared by Sky (@skyitalia) on

autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views