Pierluigi Diaco non avrà alcuno dei programmi previsti nei prossimi palinsesti Rai. Il conduttore di Io e Te, reduce da forti momenti di tensione vissuti di fronte alle telecamere che gli sono valsi il biasimo di una parte del pubblico a casa e di numerosi addetti ai lavori, ha commentato così la sua esclusione: “Così come Salvo Sottile anche io non ho ricevuto nessuna comunicazione da parte di RaiUno sul mio futuro. Sono stato io ad informare Stefano Coletta che, in mancanza di comunicazioni sul mio futuro, mi stavo muovendo per proporre una nuova idea ad un’altra rete Rai per il 2021”. Poi ha reso noto che quella sarebbe stata la sua ultima comunicazione:

Fino al 4 settembre, giorno in cui concluderò la programmazione di Io e Te su RaiUno, non scriverò più nulla nemmeno per rispondere alle gratuite infamie che nei prossimi giorni sicuramente saranno nuovamente ospitate dentro questo ridicolo palcoscenico social. La vita è altrove!

Dopo lo sfogo, Diaco cancella il suo profilo Twitter

Dopo lo sfogo pubblicato a seguito della presentazione dei Palinsesti Rai, Pierluigi Diaco ha deciso di cancellare il suo profilo Twitter. Dunque ha preferito non esprimersi più sulla piattaforma che aveva definito "un ridicolo palcoscenico social". Nei giorni scorsi aveva manifestato l'intenzione di lasciare i social. In quell'occasione, però, si era detto disposto a continuare a usare Twitter. In queste ore, ha cambiato idea.

Diaco contestato, gli ascolti di Io e Te non aiutano

Diaco è stato contestato a più riprese nel corso dell’ultimo mese di messa in onda di Io e Te. Il format che su Rai1 sostituisce Vieni da me lo ha visto dare sfogo, più volte, a momenti di malcelato fastidio: contro uno degli autori, alcuni ospiti famosi o comuni, in un’occasione a causa del rumore di un trapano avvertito fino in studio (e comprensibilmente fastidioso perché chiaramente udibile in diretta). Gli ascolti del suo format non hanno aiutato la riconferma: Io e Te ha sistematicamente perso la sfida contro la concorrenza.

L’esclusione di Salvo Sottile

Tra gli esclusi dai nuovi palinsesti Rai compare un altro volto noto Rai, il conduttore e giornalista Salvo Sottile che, in un messaggio pubblicato sui social, ha reso nota la sua amarezza, soprattutto nei confronti del nuovo direttore di Rai3, Franco Di Mare: “Di Mare non mi ha confermato e va benissimo, ci sta. L'unica cosa che mi dispiace è che non mi ha mai parlato chiaramente. Lo consideravo un amico, abbiamo lavorato anche in Afghanistan insieme. Ci sta il fatto che tu puoi congedarti da qualcuno e lasciarlo a casa perché non rientra nella tua linea editoriale, ma credo ci sia un bon ton, una sorta di educazione che ti porta ad essere chiaro con le persone. Lui non mi ha mai risposto ad un messaggio o a una telefonata, questo al di la di tutto è la cosa che più mi dispiace”.