Basta un istante a Jessica Mazzoli per mettere in discussione l’intera intervista rilasciata da Morgan a Live – Non è la D’Urso. Marco Castoldi contesta il ruolo di madre della sua ex compagna, la accusa di averlo incastrato e di non avere mai favorito il suo rapporto con Lara, la figlia nata dalla loro relazione. Morgan sostiene che l’artista sarda fosse interessata esclusivamente ai suoi soldi e a percepire il mantenimento che le spetta per la loro bambina. “La figlia con Asia l’ho desiderata, ma Jessica mi ha incastrato. Le ho chiesto di stare con me, le ho dato la mia casal la mia vita. Lei ha voluto andarsene e di chiedere solo soldi. Da quel momento non c’è stato un minimo di scambio umano, mi ha solo chiesto soldi” dice Morgan, preparandosi alla querelle.

Il video intervento di Jessica Mazzoli

Morgan sostiene di avere visto Lara più di due volte, contra rimanete a quanto dichiara la sua ex: “Non è vero che ho visto Lara due volte. Sono stato 4 mesi a cantarle la ninna nanna, La madre ha deciso di portarla via e di chiedere solo soldi. Quando arrivavano i soldi, andavo bene anche se non c’ero”. Eppure a Jessica basta un istante per confutare la sua versione dei fatti. La donna interviene con un video registrato. Al suo ex pone solo una domanda: “Di che colore sono gli occhi di Lara?”. Silenzio in studio, poi Morgan risponde:

Sono marroni. Ricordo che sono chiari. Sono marrone chiaro? Non sono stato molto attento al colore dei suoi occhi. Questa è una cosa grave. La verità è che non ho visto mia figlia.

Con Asia Argento ai tempi di Weinstein

Morgan è stato fortemente contestato anche da Asia Argento, sua compagna per anni. Come Jessica Mazzoli, anche lei lo ha accusato di non essersi curato della crescita della figlia Anna Lou. Lui si difende: “Il pignoramento non parte in automatico, c’è bisogno della sua firma per attivare questa proceduta. Io non ho mai detto che non volevo pagare gli alimenti. È sacrosanto che un padre debba mantenere i suoi figli. Io ho sempre detto che andava bene pagare, anche 4000 euro. Ma quando non ci sono, da dove li tiro fuori? Sono venuto qui per far vedere alle mie figlie chi sono, non vedo l’ora di stare con loro e di fargli vedere che voglio dare loro tutto quello che posso. Le mie ex si arrabbiano quando non arrivano i soldi. Anzi, Jessica è così, Asia non lo è”. Dimostra velatamente di dissentire, però, rispetto a quanto raccontato dal’attrice del rapporto con Harvey Weinstein:

Asia la amavo e lo pensavo, come tutte le volte che ho detto “ti amo” a qualcuno. Lei mi ha abbandonato pesantemente. Ero disposto a capire tutto, un tradimento, lunghi periodi di lontananza…Quando passa il desiderio, si può pensare di stare insieme ugualmente per il bene di un figlio. Weinstein? È sottile l’argomento, è complicato stabilire il limite tra uno stupro e qualcosa che non lo è. Io c’ero tutti i giorni quando lei frequentava questo signore, ma non voglio raccontarle queste cose perché sono delicate, fanno soffrire le persone. Io non la chiudevo in casa, sapevo che andava da lui. Era un problema per tutti questo uomo. Basta trasformare queste vicende