Fanpage.it ha appreso che Matteo Salvini, ex ministro dell’Interno e leader della Lega, affronterà le sfere di Live – Non è la D’Urso nella puntata del 22 settembre. Seduto nella stessa postazione occupata da Pamela Perricciolo (protagonista del Pratigate) nella prima puntata della nuova stagione del format di Canale5, l’ex ministro dell’Interno e leader della Lega si sottoporrà alle domande degli “sferati”, un parterre formato da opinionisti e giornalisti la cui identità sarà svelata solo nel corso della diretta.

Salvini di fronte alle sfere, il momento più pop di Non è la D’Urso

Salvini, che era già stato intervistato dalla D’Urso a Pomeriggio5 e Domenica Live, diventerà protagonista dello spazio più pop del contenitore domenicale. Come coloro che lo hanno preceduto, si sottoporrà al “Live Sentiment” previsto dal programma, il giudizio espresso dal pubblico attraverso i social che colorerà l’ex altissima carica del governo di una luce verde o rossa, a seconda del gradimento espresso dai telespettatori. Fanpage.it ha appreso che la partecipazione di Salvini alla puntata di Live – Non è la D’Urso del 22 settembre era già prevista da circa 10 giorni. Non si tratterebbe, quindi, di una manovra portata a casa in extremis per risollevare gli ascolti della trasmissione, dopo la partenza lenta del 15 settembre.

La partenza di Live – Non è la D’Urso, share all’11%

La prima puntata della nuova stagione di Live – Non è la D’Urso, finito nella complessa collocazione della prima serata domenicale, non ha fatto registrare a Canale5 i risultati sperati. I dati di ascolto parlano chiaro: l’esordio del programma che nella scorsa stagione, anche grazie al Pratigate, ha fatto registrare numeri brillanti alla rete, è ripartito lentamente: la puntata del 15 settembre è stata seguita da 1.555.000 spettatori con l'11,08 % di share.