in evidenza 28 marzo 11:19 I funerali di Fabrizio Frizzi alle 12 nella Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo

La folla in Piazza del Popolo a Roma per i funerali di Fabrizio Frizzi
in foto: La folla in Piazza del Popolo a Roma per i funerali di Fabrizio Frizzi

Sono attese moltissime persone a Piazza del Popolo a Roma, dove il 28 marzo verranno celebrati, nella Chiesa degli Artisti, i funerali di Fabrizio Frizzi. Il conduttore, scomparso il 26 marzo a 60 anni in seguito ad una emorragia cerebrale, ha lasciato un grande vuoto per i colleghi e per il pubblico, che in queste ore stanno palesando lo sgomento e il dolore per una perdita che ha segnato profondamente la Rai, il mondo della televisione e, in generale, il popolo italiano. Rai 1 dedicherà una lunga diretta ai funerali di Frizzi, con collegamenti con gli inviati da piazza del Popolo per mostrare i momenti della cerimonia.

Diecimila persone in fila per la camera ardente

Una grande dimostrazione di affetto nei confronti di Fabrizio Frizzi era già arrivata nella giornata di ieri, con la camera ardente allestita presso la Rai di viale Mazzini. Sono state circa diecimila le persone, in fila sin dall'alba, così da poter salutare per l'ultima volta il presentatore scomparso. Presenti tutti i più noti volti dello spettacolo che hanno lavorato con Frizzi negli anni e che lo consideravano un grande amico, ma anche tante, tantissime persone comuni.

La commozione dei colleghi in tv

Significativi e commoventi anche gli omaggi televisivi dedicati a Fabrizio Frizzi. Dopo lo stravolgimento totale dei palinsesti Rai nella giornata di lunedì 26 marzo, con una serie di speciali dedicati alla vita e alla carriera di Fabrizio Frizzi, tanti sono stati i momenti difficili e complessi della giornata di martedì 27 marzo. Particolarmente toccanti le lacrime di Antonella Clerici, che con la voce rotta dal pianto è tornata in onda con La Prova del Cuoco dedicando l'apertura della trasmissione ad una dedica al grande amico e collega scomparso. Ecco uno stralcio del suo discorso, che potete leggere qui nella sua completezza:

Pensavamo al fatto che è un uomo che ha fatto tanto per gli altri. Non solo le cose pubbliche come il Telethon, come la donazione del midollo che aveva tenuto segreto per tanto tempo, ma anche tutte le cose di beneficenza che lui faceva e che nessuno sapeva. Abbiamo detto: ‘Ma perché un uomo straordinario deve lasciarci così?' poi abbiamo capito. La gente che c'è fuori adesso da Viale Mazzini e che ha guardato la tv ieri, ha capito che uomo era, e tutto l'amore che ha donato gli sta tornando indietro. Se lui potesse vederlo ne sarebbe felice.

28 marzo 13:19 Il feretro di Frizzi portato a spalla da amici e parenti fuori dalla chiesa degli Artisti

Conclusa la cerimonia, sono amici e parenti più stretti (tra questi anche l'autore Claudio Fasulo) a portare a spalla il feretro di Fabrizio Frizzi all'esterno della chiesa degli Artisti, dove è stata celebrata la commovente funzione in onore di Frizzi. Gli applausi della folla presente fanno da sottofondo all'ultimo saluto a Frizzi, il cui feretro viene posto nell'auto che lo porterà al cimitero.

Sottolineano dalla diretta Rai che la partecipazione e il raccoglimento dei presenti attorno alla famiglia del conduttore è stato molto sentito, educato, rispettoso, pochissimi i cellulari per fotografare i tristi momenti dell'addio al conduttore. Dopo diversi minuti in cui i presenti hanno intimamente inviato l'ultimo saluto a Frizzi, l'auto si allontana lentamente.

28 marzo 13:04 Conti, Clerici e Insinna leggono una preghiera e una poesia per l’amico Fabrizio Frizzi

Con la voce rotta dalla commozione, Antonella Clerici e Carlo Conti sono chiamati a leggere la preghiera degli artisti, che qui di seguito riportiamo nella sua interezza:

O Signore della bellezza, Onnipotente Creatore di ogni cosa, Tu che hai plasmato le creature imprimendo in loro l’impronta mirabile della tua gloria, Tu che hai illuminato l’intimo di ogni uomo con la luce del tuo volto, volgi su noi lo sguardo e abbi pietà di noi, della nostra debolezza, della nostra povertà, volgi i tuoi occhi sul nostro lavoro, sulle nostre fatiche di ogni giorno,guardaci, siamo gli artisti, i tuoi artisti. Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, poeti, danzatori, siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia per poterti stare più vicino, e per aiutare i fratelli a guardare più in alto nel tuo cielo e più in profondità, nel loro cuore. Perdonaci se siamo fragili e incostanti, ma siano uomini, donaci la tua forza, quella che scopriamo nella tua Parola, quella che sentiamo nella tua grazia, quella che riceviamo dalla tua Eucaristia, da quel pane spezzato che è comunione, fraternità e gioia. Ti preghiamo per noi, per tutti gli artisti, per il mondo distratto, fa’ che possiamo aiutare tutti gli uomini a scoprire qualcosa di Te, attraverso la nostra arte. La nostra vita sia un canto di lode alla tua bellezza e le nostre opere i raggi luminosi che illuminano le strade degli uomini. Donaci il tuo perdono e la tua benevolenza, donaci il tuo Spirito di sapienza e di bellezza, ispiraci con il tuo amore e la tua grazia, e donaci ali stupende affinché con l’arte ci innalziamo fino a te. Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Signore e fratello nostro. Amen

Il rapporto tra Frizzi, Conti e Antonella Clerici era strettissimo. Le loro carriere hanno in qualche modo camminato parallelamente, i tre sono cresciuti professionalmente nello stesso periodo storico e rappresentavano la stessa generazione di conduttori Rai. Conti aveva fortemente voluto Fabrizio Frizzi all'Eredità due anni fa e proprio negli studi de La Prova del Cuoco Frizzi aveva fatto il suo ritorno in tv a due mesi dal malore che lo aveva costretto ad allontanarsi dalla conduzione del quiz pomeridiano di Rai 1. Nelle ultime settimane si era parlato molto in Rai dell'ipotesi di un'edizione de I Migliori Anni speciale, condotta dal trio.

Ai due segue Flavio Insinna, che invece legge una poesia di Borges, intitolata "Amicizia" e recitata per Frizzi già qualche tempo fa. Eccone alcuni passi:

Non posso darti soluzioni per tutti i problemi della vita, Non ho risposte per i tuoi dubbi o timori, però posso ascoltarli e dividerli con te. Non posso cambiare né il tuo passato né il tuo futuro, però quando serve starò vicino a te. Non posso evitarti di precipitare, solamente posso offrirti la mia mano perché ti sostenga e non cada. La tua allegria, il tuo successo e il tuo trionfo non sono i miei, però gioisco sinceramente quando ti vedo felice. Non giudico le decisioni che prendi nella vita, mi limito ad appoggiarti, a stimolarti e aiutarti se me lo chiedi. Non posso tracciare limiti dentro i quali devi muoverti, però posso offrirti lo spazio necessario per crescere. Non posso evitare la tua sofferenza, quando qualche pena ti tocca il cuore, però posso piangere con te e raccogliere i pezzi per rimetterlo a nuovo. Non posso dirti né cosa sei né cosa devi essere, solamente posso volerti come sei ed essere tuo amico. In questo giorno pensavo a qualcuno che mi fosse amico, in quel momento sei apparso tu… Non sei né sopra né sotto né in mezzo, non sei né in testa né alla fine della lista. Non sei né il numero uno né il numero finale e tanto meno ho la pretesa di essere io il primo, il secondo o il terzo della tua lista. Basta che tu mi voglia come amico. Poi ho capito che siamo veramente amici. Ho fatto quello che farebbe qualsiasi amico: ho pregato e ho ringraziato Dio per te. Grazie per essermi amico.

28 marzo 12:55 Il dolore nei volti degli amici di Fabrizio Frizzi

Conti, Clerici e Insinna in prima fila alle esequie di Frizzi
in foto: Conti, Clerici e Insinna in prima fila alle esequie di Frizzi

Oltre la solennità della cerimonia funebre cristiana, che segue la sua abituale liturgia, quello che traspare con evidenza è l'enorme coinvolgimento emotivo di tutti gli amici e colleghi che sono presenti alla cerimonia di addio a Fabrizio Frizzi. I volti di Carlo Conti, che lo aveva voluto fortemente all'Eredità, così come Antonella Clerici, grande amica di Frizzi e di Milly Carlucci, che ha pianto durante la sua lettura in messa, sono esemplificativi di un dolore grande e sincero. In prima fila, seduto nella Chiesa degli Artisti, anche Flavio Insinna.

28 marzo 12:29 “Fabrizio è stato capace di donarsi”, le parole di padre Walter Insero

Nel corso dell'omelia, vengono espresse parole molto belle su Fabrizio Frizzi, che rendono chiaro lo spirito del conduttore, il modo in cui si sia saputo rapportare agli altri. Queste le parole di padre Walter Insero, che officia messa: "Fratelli miei, si raccoglie ciò che si semina. Fabrizio ha potuto mietere q eusto amore gli arriva, adesso si riversa su Carlotta, su Stellina. L'amore si fa forza donandolo e Fabrizio lo aveva capito. La compassione è un dono di Dio, significa capire e patire con. Sappiamo che Fabrizio era sempre sorridente, come un eterno ragazzo, aveva uno sguardo puro sul mondo, sugli altri. Partecipava il dolore degli altri, aveva questo dono della compassione, questa generosità manifestata in tanti modi". 

Parla dall'altare, per pochi istanti, anche il fratello di Fabrizio Frizzi, Fabio, che a lui aveva trasmesso l'amore per la musica, una passione sempre manifestata dal conduttore durante la sua carriera. I volti noti presenti nella Chiesa degli Artisti sono tantissimi, da Giancarlo Magalli a Paolo Bonolis e sua moglie Sonia Bruganelli, Simona Ventura, Amadeus, Massimo Ranieri. La sensazione è che tutti, davvero tutti, siano onestamente provati dalla scomparsa di Frizzi.

28 marzo 12:09 Inizia la cerimonia funebre, Milly Carlucci in lacrime legge alcune parole per Frizzi

"Salutiamo un artista, ma salutiamo anche un fratello", è l'incipit con il quale viene aperta la celebrazione dei funerali per Fabrizio Frizzi. È una frase che racchiude, in buona sostanza, il sentimento dilagante di questi ultimi giorni, in seguito alla scomparsa del conduttore. La bara di Fabrizio Frizzi è entrata nella Chiesa degli Artisti accompagnata dalla compagna di Frizzi, Carlotta Mantovan, e dal fratello del conduttore, il musicista Fabio Frizzi.

In prima fila, visibilmente commossi, ci sono gli amici e colleghi strettissimi di Frizzi Carlo Conti, Flavio Insinna, Antonella Clerici e Milly Carlucci, che è anche la prima a leggere un passo, con la voce rotta dal pianto. La conduttrice di "Ballando con le Stelle" ha condiviso con Frizzi una delle sue esperienze televisive più fortunate, ovvero la conduzione di "Scommettiamo che…?", tra i programmi di maggior successo della storia della televisione italiana.

28 marzo 11:52 Il feretro di Fabrizio Frizzi arriva in Piazza del Popolo

Alle ore 11.30 circa giunge in piazza del Popolo il feretro di Fabrizio Frizzi. L'arrivo dell'auto è accompagnato da un lungo e scrosciante applauso della folla presente davanti alla Chiesa degli Artisti di Roma per dare a Frizzi l'ultimo saluto. Un momento molto commovente che detta in qualche modo l'inizio della cerimonia funebre, il cui inizio è previsto per le ore 12.00.

In piazza si sono riversate centinaia di persone per omaggiare il noto conduttore televisivo, scomparso a 60 anni in seguito a una emorragia cerebrale, causata dalla rottura di un vaso arterioso del cervello.