L'Italia continua ad essere una meta ricorrente delle produzioni internazionali di serie Tv. Notizia delle ultime ore è l'approdo a Firenze del cast de La Casa di Carta, famosissima serie Netflix iniziata nel 2016 e giunta alla terza stagione, per girare alcune scene del terzo capitolo della saga. Saranno essenzialmente due le location: piazzale Michelangelopiazza Duomo. I permessi per il set sono stati regolarmente chiesti al comune e in poche ore la notizia ha avuto risonanza a livello nazionale.

Saranno quindi questi due punti rinomati di Firenze, probabilmente i più noti della città sull'Arno, quelli in cui saranno ambientate alcuni passaggi della serie Tv  che racconta il tentativo di mettere in pratica la rapina alla zecca nazionale spagnola. Un intreccio narrativo decisamente complesso che vede più Paesi protagonisti, ai quali adesso si aggiunge anche l'Italia.

La Casa di Carta a Firenze, quando si girerà?

Uno solo il giorno di riprese de La Casa di Carta a Firenze. I lavori, stando a quanto riportato da La Nazione, inizieranno all'alba di venerdì 4 gennaio, per concludersi nel tardo pomeriggio, con un inevitabile raduno di fan pronti ad immortalare i protagonisti del cast e i vari momenti di lavorazione.

L'accoglienza di Dario Nardella

A cogliere l'occasione per sottolineare ulteriormente il lustro di una città di fama secolare, il sindaco di Firenze Dario Nardella, che via Twitter si è rivolto direttamente al protagonista assoluto de La Casa di Carta, il Professore, colui che pianifica l'intero colpo e dirige la squadra per la rapina alla zecca di Madrid. Nardella si serve proprio del riferimento alla zecca per invitare Alvaro Morte a visitare quella fiorentina:

Benvenuto a Firenze al cast della #casadicarta, serie tv di grande successo. Invito @elprofesor & C. a vedere la Torre della Zecca: non è la Zecca di Madrid, ma qui nel ‘300 si coniava il fiorino e oggi offre una bellissima vista della città.