Temptation Island 2019‘ scalda i motori. In queste ore, infatti, è stata ufficializzata la prima delle sei coppie che metteranno alla prova il loro amore nel reality. La ricetta è sempre la stessa, fidanzati e fidanzate in cerca di conferme e affascinanti ragazze e aitanti ragazzi pronti a tentarli. La prima coppia svelata è quella formata da Katia e Vittorio. (Qui le informazioni sulla seconda coppia composta da Jessica e Andrea).

Vittorio non sa se Katia sia davvero innamorata di lui

Vittorio ha deciso di partecipare a ‘Temptation Island' perché nutre dei forti dubbi sulla profondità del sentimento che Katia prova per lui. Spera che il reality possa dargli una misura dell'amore della sua fidanzata. Il giovane si è detto certo di essere molto più preso lui dalla sua compagna, rispetto a quanto non sia coinvolta lei: "Ho scelto di partecipare a ‘Temptation Island' per misurare quanto effettivamente mi ama Katia. Quello che provo io è un po' di più rispetto a quello che prova lei per me".

Katia è concentrata principalmente su se stessa

Nel breve spot diffuso dalla pagina Instagram di ‘Temptation Island 2019', Katia spiega di essere concentrata principalmente su se stessa. Non si è mai posta dei limiti nella relazione con Vittorio, anche perché il suo fidanzato non ha mai avuto problemi nel lasciarle prendere qualsiasi libertà. La giovane riconosce che nel rapporto di coppia mette sempre al primo posto le sue esigenze. Tutto il resto, incluso Vittorio, viene dopo: "Mi prendo tutte le libertà dall'inizio perché lui me le ha sempre fatte andar bene tutte. Io faccio quello che mi fa stare bene. In primis penso a me stessa, poi viene il resto".

Filippo Bisciglia confermato alla conduzione

Non è ‘Temptation Island' senza Filippo Bisciglia. Nei giorni scorsi, il conduttore ha annunciato l'inizio delle riprese della nuova edizione del reality. Sui social ha fatto sapere: "Ciao ragazzi è ufficiale sono a Roma Fiumicino, destinazione Temptation Island, la mia destinazione preferita! Spero sia anche la vostra, televisivamente parlando ovviamente, a questo punto non ci resta che partire, arrivare lì, disfare le valigie, far costruire due meravigliosi pinnetti, aspettare che i ragazzi sbarchino, non vedo l'ora di conoscerli, incrociare per la prima volta i loro sguardi, accendere un falò e iniziare a contare…".