Durante lo speciale pomeridiano di sabato 18 gennaio,  il ballerino cubano Javier Rojas è stato costretto a misurarsi con le frasi gravissime pronunciate ai danni della scuola di Amici, accademia di danza e canto che gli ha consentito di occupare un banco fin dall’inizio della nuova edizione. Javier, già protagonista di un altro momento simile vissuto all0’interno della scuola, ha reagito malissimo a un rimprovero ricevuto dalla produzione. “Conosco un sacco di ballerini bravi che non fanno Amici, perché non vale niente. Il direttore della mia vecchia compagnia, quando ha saputo che avrei partecipato ad Amici, era incredulo” aveva detto nello spogliatoio fuori di sé dalla rabbia: “Fuori da qui ho il mio telefono, la mia casa, le lezioni sono facoltative. Io non sono qui per imparare, ma per dimostrare che sono un professionista. Qui non si balla niente che abbia uno spessore, non ci sono coreografi di rilievo. Ho fatto tante cose che mi fanno crescere, qui al massimo puoi crescere nella classifica di gradimento del pubblico. Voglio fare altro”.

Javier Rojas disperato, non vuole entrare in studio

Costretto a misurarsi con la portata delle sue affermazioni, Javier si è sciolto in lacrime dietro le quinte. Disperato, non se l’è sentita di entrare in studio ed è stato necessario l’intervento di Maria De Filippi per convincerlo ad assumersi pubblicamente la sua responsabilità: “Hai detto delle cose, basta. Non devi disperarti. A volte si dicono delle cose ma poi si va avanti. Non essere così, a volte non ci si controlla quando si è arrabbiati. Non pensare alla figura che hai fatto. Lo affrontiamo”. “Non ho paura, mi vergogno” ha risposto lui, prima di seguirla senza riuscire a trattenere le lacrime. In studio, Rudy Zerbi non ha dato segnali di voler passare sopra le sue affermazioni: “Al netto delle cose gravissime che ha detto, se quella telefonata alla compagnia avesse avuto esito positivo, lui non si sarebbe rimesso la tuta. Io alla beatificazione di Javier non ci sto”. Ha tentato di difenderlo Alessandra Celentano, che non ha mai nascosto di trovarlo particolarmente talentuoso. La coreografa si è detta certa che Javier debba essere messo nelle condizioni di imparare a gestire la rabbia, trattandosi del secondo scivolone del ballerino: “Se ha detto queste cose, è perché le pensa. Se ha queste reazioni violente, e non è la prima volta, forse è giusto che capisca quali sono i suoi problemi. Perché diventa così violento e così cattivo, Forse ha delle problematiche che deve risolvere. Il sarcasmo di Rudy Zerbi non lo capisco di fronte a un ragazzo che è in evidente difficoltà”.

Il ballerino Javier ha chiesto di restare ad Amici

Ai professori, cui spetta decidere in merito al suo futuro nella scuola, il ballerino ha lanciato un appello: “Mi sento orribile per quello che ho detto. È stato un momento terribile, non mi sono piacuto nel rivedermi. Mi faccio pena. Chioedo scusa a tutti, ai miei amici, ai professori, ai professionisti, a te Maria e a tutti i milioni di spettatori che guardano il programma. È stata una mancanza di rispetto. Vi chiedo un’altra chance. Stare qui è difficile ma alla fine del giorno, quando torno in hotel, mi sento bene”. Ha inoltre aggiunto che non chiede di restare ad Amici in assenza di altre opportunità: “La persona che ha contattato mi ha offerto un posto ma sono rimasto perché preferisco stare qui”.

I professori salvano Javier

Dopo essersi riuniti dietro le quinte in merito al futuro di Javier nella scuola, i professori non riescono a trovare un accordo. Rudy Zerbi e Stash propendono per l'eliminazione, con l'opzione di tornare ai casting il prossimo anno. Anna Pettinelli si dice propensa ad accodarsi alla posizione espressa dai due. A schierarsi contro l'eliminazione del ballerino sono gli insegnanti di danza Timor Steffens e Veronica Peperini che vorrebbero dare a Javier un'altra possibilità, in considerazione del suo straordinario talento: "Ha sbagliato, ha detto cose gravissime ma sono state dettate da un momento di rabbia. Non lo giustifico ma mi sento di dirgli una chance. Spero di non sbagliarmi ma mi sento di non eliminarlo in questo momento". Alessandra Celentano ha chiesto del tempo per pensarci: "Sono molto combattuta, voglio pensarci a freddo. Voglio capire se è la punizione migliore per lui è mandarlo via o farlo rimanere. Non voglio prendere una decisione di fretta. Chiaramente, il suo talento pesa". Rudy si ribella ma quando la De Filippi le chiede di prendere una posizione netta, la coreografa decide di tenere Javier che può così rimanere nella scuola.