Momenti concitati nella quinta puntata de Il Collegio 4. Gli alunni sono partiti alla volta di una gita scolastica in Val Brembana, che ha prodotto però un episodio clamoroso. Claudia Dorelfi è stata espulsa ma la particolarità di quanto accaduto sta nel fatto che sono stati gli stessi ragazzi a decidere che venisse mandata via. Claudia aveva già rischiato l'espulsione, ma nel corso della quarta puntata de Il collegio era stata graziata (a differenza di Alex Djorjevic e Andrea Bellantoni, cacciati per una rissa sfiorata).

Perché Claudia è stata espulsa

Claudia e Vincenzo Crispino, dopo aver interrotto con versi animali una lezione sulla preparazione dei formaggi, sono stati costretti a lasciare la gita e a tornare in Collegio. Al ritorno di tutta la classe, il preside non ha punito ulteriormente Vincenzo, ma ha deciso di non offrire altre possibilità a Claudia, già finita ben sei volte nel suo ufficio: "Per me la signorina Dorelfi è al capolinea, ma sarete voi a decidere se deve essere espulsa. Se resterà, per ogni sua mancanza sarete voi a pagare". Lei, in lacrime, ha chiesto di uscire per non coinvolgere gli altri, e la classe, pur molto combattuta, ha deciso con una votazione. Alla fine, la maggioranza dei ragazzi ha stabilito di espellerla per il bene del gruppo. Il preside stesso è rimasto stupito: "Solo coloro che hanno votato perché rimanesse andranno a salutarla in cortile, gli altri abbiano il coraggio di rimanere". L'accaduto ha creato una crepa nel gruppo, diviso tra chi è convinto di aver fatto la scelta giusta mandando via Claudia e chi era pronto a pagare le conseguenze pur di tenerla nel Collegio.

Chi è Claudia Dorelfi

Claudia Dorelfi ha 14 anni e viene da Roma. Sin dalla prima puntata, si è contraddistinta per il suo carattere spigoloso e insofferente alla disciplina. Poco amante della scuola, ha dimostrato di avere qualche lacuna in fatto di cultura generale, tanto che a proposito della nota locuzione manzoniana "sciacquare i panni in Arno" ha scambiato il fiume fiorentino per una lavatrice. A Fanpage.it, ha  raccontato di avere alle spalle un passato non facile e ha spiegato che il suo sogno per il futuro è "diventare un influencer e poi entrare nel mondo della moda e dello spettacolo". Ha inoltre dichiarato di essere stata se stessa al cento per cento di fronte alle telecamere: "I miei comportamenti lì dentro erano gli stessi che ho fuori dal collegio, quindi le telecamere erano solo un dettaglio che non mi influenzava. Ho fatto e detto tutto quello che volevo".

Cos'è successo nella quinta puntata de Il Collegio 4

Quella di martedì 19 novembre è il quinto e penultimo appuntamento della quarta stagione, che si concluderà il 26. Nel corso della puntata, in seguito al rapporto tutt'altro che positivo dell'ispettore esterno gli alunni sono stati costretti a sperimentare il metodo dell’educazione separata, con i maschi divisi dalle femmine. I ragazzi hanno imparato a conoscere quello che è ormai considerato un oggetto di modernariato come il walkman e si sono cimentati con un classico di Lucio Dalla come "L'anno che verrà". Martina Brondin e Mario Tricca sono stati protagonisti di un grande scontro: per punizione non sono andati in gita e hanno dovuto convivere forzatamente per due giorni all'interno della struttura. Il Collegio 4 è prodotto da Magnolia-Banijay ed è ambientato nel Collegio Convitto di Celana di Caprino Bergamasco.