30 Dicembre 2015
19:47

I 10 momenti tv più imbarazzanti del 2015

Da Paolo Brosio a Barbara D’Urso che cade come la Comaneci, passando per la spaccata di Lisa Fusco e la gaffe di Miss Italia Alice Sabatini. Un anno di perle autentiche, perché chi dimentica è complice.
A cura di Andrea Parrella

Qualcuno potrà dire che isolare i momenti imbarazzanti della tv contemporanea da quelli che non lo siano è un'operazione alquanto azzardata, se non altro perché potrebbe somigliare all'impresa di chi è chiamato ad individuare dieci terzine riuscite dall'intera Divina Commedia che siano più riuscite delle altre. Insomma, la televisione generalista italiana, eccezion fatta per rare occasioni, colleziona da mattina a sera momenti poco edificanti che molti di noi desidererebbero dimenticare o non aver visto una volta consumatisi sul piccolo schermoi. Poi ci sono quei rari momenti di trash che riescono a superare lo scoglio dell'imbarazzo suscitato e, in virtù dello sconfinato gusto per il brutto, vengono immediatamente annoverati nei memorabilia televisivi, incastonandosi nell'immaginario collettivo e rimanendo presenti, a imperitura memoria. Pure il 2015 ne ha collezionati una manciata, che andiamo qui ad elencare.

1 Il meraviglioso pianto di Paolo Brosio

Non sapremo mai se quella di Brosio sia stata l'ennesima manifestazione di bonaria innocenza cristiana, o se la reazione allo scherzo di Frank Matano sia stata in realtà una stupenda prova d'attore corroborata da un montaggio con gli attributi realizzato dalla troupe di Scherzi a Parte. La sola cosa certa è che il dolore concentrato nella sua espressione una volta scoperto di aver parlato venti minuti con un imitatore di Papa Francesco e non con il pontefice in persona, è paragonabile solo alle lacrime, storiche, di Sandra Milo.

2 La spaccata di Lisa Fusco

Più condivisa del selfie scattato agli Oscar 2014 da Bradley Cooper, più nota dell'immagine postata da Obama con Michelle per la sua rielezione, la spaccata di Lisa Fusco è uno spaccato dei nostri tempi: l'incidente, l'imprevisto e, eventualmente, il dolore, pagano più di dieci autori di qualità messi insieme a lavorare alacremente per tre mesi. E non è un caso che, a primo impatto, non tutti abbiano creduto si trattasse di un infortunio autentico.

3 Mara Venier fa spoiler

E' stato un attimo, programmato o meno, in cui agli autori dell'Isola dei Famosi sarà passata davanti la vita intera. Mara Venier, in preda ad un momento di confusione svela ai concorrenti dell'Isola dei Famosi dell'esistenza di un'altra isola, la cosiddetta Playa Desnuda. Non solo fa notizia che Mara Venier faccia notizia senza aver detto "struca il botòn" (ammesso che si scriva così), ma il momento va ricordato trattandosi di un caso in cui Alessia Marcuzzi ha sfiorato ragionevolmente l'omicidio.

4 Alessandra Borgia e l'intervista programmata dalla D'Urso

Non voglio nemmeno immaginarlo come si sia sentita Alessandra Borgia quando Striscia La Notizia ha mostrato quel fuorionda in cui veniva di fatto smascherata la combine dell'intervista al famoso cacciatore, in merito al caso mediatico di nera dell'anno, l'omicidio del piccolo Lorys Stival. Qualunque sia la spiegazione di quel momento di tv molto poco saggiamente orchestrato, è un segnale tangibile del sempre più perverso attaccamento che la tv italiana e rispettivi spettatori mostrano nell'andare a scavare curiosamente nel più profondo, e al contempo superficiale, torbido umano.

5 La caduta di Barara D'Urso

Barbara D'Urso avrebbe meritato un posto honoris causa a prescindere in questa speciale chart di fine anno. I suoi programmi sono grandi contenitori di imbarazzo che agiscono con finalità sociali, un'operazione di nettezza televisiva che impedisce la dispersione di spazzatura e la canalizza tutta nei pomeriggi e nelle domeniche di Canale 5. Il tuffo plastico di Barbara, che manco Nadia Comaneci, con cui ha aperto la stagione televisiva 2015-2016 è stato un sogno ad occhi aperti.

6 Il monologo di Angelo Pintus a Sanremo

Certo, qualcuno non sarà d'accordo, così come io non sono d'accordo con chi non sia d'accordo. Il monologo di Angelo Pintus a Sanremo 2015 è uno dei momenti di maggiore imbarazzo televisivo dell'anno, uno di quelli che svela la reale identità di un Festival tenuto insieme con lo sputo, una succursale di Tale e Quale Show, che ha riscosso un successo enorme, oltre che inspiegabile, e che anziché un'idea di fondo di varietà ha preferito la strada del tutto insieme senza un filo logico.

7 Miss Italia e la Seconda Guerra Mondiale

Poche specifiche da fare rispetto alla battuta più (im)popolare dell'anno. Perché se la ruscita di un'affermazione, seguendo il criterio dell'importante che se ne parli, si basasse solo sull'eco generata, allora la frase di Alice Sabatini, Miss Italia 2015 meglio nota come "quella che voleva vivere durante la Seconda Guerra Mondiale", vale quanto il motto degli spot di Roberto Carlino e Francesco Amadori (che tra l'altro si assomigliano e, visto il talento, non sembra assolutamente un caso). Eppure, forse, lei voleva dire tutt'altro

8 La famiglia Anania con 16 figli a Sanremo

Parliamo di numeri: il capofamiglia della famiglia Anania, composta da 18 persone di cui 2 sono quelle che hanno messo al mondo le altre 16, nel momento di apertura del festival di Sanremo 2015 pronunciò le parole "grazie a Dio" un numero di volte pari al doppio della quantità della sua prole. Il valore della famiglia al quadrato, i valori dell'imbarazzo alle stelle.

9 Mariano e Amedeo, la rissa a Uomini e Donne

La rissa sfiorata tra sconosciuti a Uomini e Donne è chiaramente una citazione colta di quei programmi americani in cui c'è un litigio pre-rissa e poi la rissa stessa, coi protagonisti che si corcano di mazzate. Quanto al momento di stizza tra Mariano e Amedeo nel programma di Maria De Filippi, trattandosi di fascia protetta si è preferito mantenere il profilo basso delle frasi standard da repertorio tipo "stai recitando un copione" o "sei falso".

10 Valentina Bonariva e Franco Ordine

Chicca di fine anno: in una delle ultime puntate del 2015 di Tiki Taka la ballerina, nonché ex Miss Universo Italia, nonché ex gieffina fresca fresca Valentina Bonariva viene invitata da Pierluigi Pardo a lanciarsi in un balletto del tutto fuori luogo con uno degli ospiti. Da volpe qual è, Pardo si esime dall'essere il partner di Valentina e lancia in questo arduo compito il magico Franco Ordine, urlatore di professione. Il risultato sarebbe meglio chiederlo a Guillermo Mariotto.

I momenti tv più trash del 2015
I momenti tv più trash del 2015
Emmy Awards 2015, i momenti più belli
Emmy Awards 2015, i momenti più belli
Le 10 serie tv più belle del 2015: da 'Game of Thrones 5' a 'Better Call Saul'
Le 10 serie tv più belle del 2015: da 'Game of Thrones 5' a 'Better Call Saul'
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni