Grande Fratello Vip 2021/2022
23 Settembre 2021
16:15

Guenda Goria difende il padre Amedeo: “Provarci non è un reato, era un gioco”

Ospite del format CasaChi, condotto da Rosalinda Cannavò, Guenda Goria ha avuto l’occasione di dire la sua in merito ai comportamenti del padre nei confronti di Ainett Stephens, già ampiamente criticati. L’attrice ha ribadito la natura goliardica dell’atteggiamento del giornalista e ha aggiunto: “Non è un reato provarci”.
A cura di Ilaria Costabile
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2021/2022

Tra i concorrenti del Grande Fratello Vip c'è anche Amedeo Goria, il quale già si è fatto richiamare a soli dieci giorni dall'ingresso nella casa più spiata d'Italia. A prendere le sue difese in una puntata di CasaChi, il format creato sui social per commentare anche le puntate del reality, è la figlia Guenda, la quale ha cercato di sottolineare la goliardia dei gesti incriminati.

Guenda Goria difende il padre

Una chiacchierata tra amiche quella che ha visto protagoniste Guenda Goria e Rosalinda Cannavò, ormai conduttrice di CasaChi, ma non poteva mancare una domanda relativa al comportamento adottato da Amedeo Goria nei confronti di Ainett Stephens, la quale si è anche lamentatadell'insistenza del giornalista. L'attrice, però, ha cercato di sminuire il comportamento di suo padre, annoverandolo come una cosa scherzosa: "Il fatto che ci provi non è un reato, anzi sembrava potesse esserci un gioco tra i due, ho visto l’ultima puntata e ho visto Ainett che scherzava". Insomma, uno scherzo innocuo, senza alcuna valenza sessuale, così l'ha presentato Guenda Goria.

L'atteggiamento di Amedeo Goria

Eppure è stato proprio il padre a sottolineare la sua natura da donnaiolo, dicendo che lui nella casa più spiata d'Italia metteva piede da single, nonostante fuori ad aspettarlo ci sia Vera Miales. Il giornalista ha poi sottolineato che, in effetti, seppur circondato da belle donne si trattava di ragazze decisamente più giovani, ma questo non gli ha impedito di essere insistente in quelli che sono stati definiti da lui stesso atteggiamenti giocosi. Quando, infatti, il giornalista è stato richiamato anche da Sonia Bruganelli, si è risentito e ha espresso il suo dissenso, allontanando la figura costruita attorno al suo nome, di uomo che non riesce a contenersi e ci prova in ogni modo.

343 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni