Grazie per avermi invitata”: Maria De Filippi arriva ad Amici Celebrities, lo show che è casa sua, chiedendo “se è permesso” entrare. Una formula che è lo specchio di quanto accaduto in questi giorni in rete e tra i critici televisivi, quella forte personalizzazione che permea tutti i programmi “mariani” con la quale si è trovata, suo malgrado, a confrontarsi la sempre meravigliosa Michelle Hunziker. E non è Michelle il problema, un’artista che mangiato un palco dietro l’altro, mai fuori posto nemmeno a Sanremo, festival che ha saputo riempire sempre perfettamente. Il “problema”, se così lo si può definire, sta nei programmi di Maria, che sono della De Filippi e della De Filippi soltanto. Hanno il suo volto, il suo stile, il suo marchio: quelle caratteristiche che l’hanno resa riconoscibile e che per estensione hanno reso “solo sue” le sue trasmissioni, tanto da rendere impensabile una sostituzione.

De Filippi si traveste da quarto giudice ma è lei a condurre

Anche la semifinale di Amici Celebrities, premesse a parte, porta impresso il graffio di Maria. È lei a tenere il microfono, lei a rivolgersi ai vip che prendono parte alla gara, lei a chiedere un parere ai giurati che, solo in teoria, sarebbero i suoi colleghi di puntata. Non una mancanza di rispetto – è stata la De Filippi a volere fortemente Michelle Hunziker – ma il tentativo di venire incontro ai gusti espressi dal pubblico a casa, di tenere saldi gli ascolti di una trasmissione che resta la sua, benché affidata a una collega. “Gioco di squadra” lo ha chiamato Michelle nel video postato sui social a poche ore dalla messa in onda della quinta puntata di Amici. Uno spirito di gruppo che appare più una conseguenza che un’intenzione, l’unico filo narrativo possibile per uno show che non solo vede al timone Maria da 18 anni, ma che l’ha vista condurre le prime tre puntate prima di cedere la guida. Forse è proprio questa l’unica leggerezza nella gestione intera di un progetto che avrebbe avuto maggiore senso, per tutti, senza alcuno scambio di conduzione in corsa.

Perché Michelle Hunziker è arrivata alla quarta puntata

È stata la stessa Michelle, in un lungo video postato su Instagram, a spiegare le ragioni che hanno determinato la necessità di “affidare” alla De Filippi la prima metà di Amici Celebrities. Un problema di tempi che non si sono incastrati, con la rete che ha programmato la messa in onda dello show a inizio stagione televisiva e la Hunziker impegnata contemporaneamente nella conduzione delle prime puntate di Striscia la notizia. Due ruote di un ingranaggio che non ha funzionato e che la padrona di casa sta tentando di recuperare senza un intervento massiccio con il quale avrebbe corso il rischio di declassare quanto non merita di essere relegato a un errore.