Arriva sulla pagina ufficiale del reality show di Canale 5 l'annuncio della squalifica di Salvo Veneziano. Il gieffino dopo le affermazioni fortemente sessiste sul conto di alcune inquiline della casa, che hanno destato particolare scalpore tra i telespettatori, verrà allontanato dalla casa del Grande Fratello.

La squalifica di Salvo Veneziano

La decisione è stata presa dagli autori in seguito alle polemiche degli ultimi giorni. I commenti che Salvo Veneziano ha rivolto prima a Elisa De Panicis e poi, non contento di quanto affermato in precedenza ha riservato lo stesso trattamento a Paola Di Benedetto, sebbene fossero stati divulgati in una conversazione colloquiale con i suoi compagni d'avventura, sono stati ritenuti inappropriati e sessisti, per cui un comportamento di questo genere non è stato ammesso e tollerato dalla redazione del Grande Fratello.  Questo quanto si legge sulla pagina ufficiale del Grande Fratello:

Salvo Veneziano è stato squalificato.
Il provvedimento è stato preso a causa di alcune sue espressioni e affermazioni che hanno violato le regole e lo spirito stesso del programma.“Essere un concorrente – gli è stato riferito leggendogli la motivazione del suo allontanamento – comporta delle responsabilità importanti, sia nei confronti del pubblico, sia nei confronti degli altri inquilini della Casa”. .

Il televoto è stato annullato

Sul post che dichiara l'ufficiale squalifica di Salvo Veneziano si comunica ai telespettatori del programma che, in seguito a questa decisione, gli autori hanno ritenuto opportuno annullare il televoto per la prossima puntata, infatti si legge: "Come conseguenza della squalifica, Salvo deve abbandonare immediatamente la Casa e il gioco. Il televoto di questa settimana è quindi annullato. Tutti gli utenti che hanno espresso il proprio voto tramite sms nella sessione annullata verranno rimborsati". Stavolta, quindi, lo scontro tra i due highlanders Salvo e Patrick Ray Pugliese, si è concluso a favore di quest'ultimo, dal momento che uno dei pionieri del reality è stato definitivamente escluso dalla trasmissione.