mahmood

Si chiama "Il bello della diretta" ovvero la ragione per cui può capitare di assistere a problemi tecnici durante le dirette. Quando non si registra infatti tutte le prove del mondo non possono evitare completamente che si crei qualche problema e anche questa sera, durante l'ultima serata, quella finale, del 69° Festival di Sanremo è accaduto che qualche volta i problemi tecnici abbiamo interrotto un paio di esibizioni, dando un po' di pepe alla serata. Pepe per il pubblico, un po' meno per i cantanti, soprattutto quando sono esordienti.

Lo sa bene Mohmood che, salito sul palco di Sanremo 2019, per interpretare la sua "Soldi" si è ritrovato a cantare senza che il pubblico potesse sentirlo. Se n'è reso subito conto, dallo sguardo spaventato che la telecamera ha mostrato: spaventato o, probabilmente stupito, più che altro dal momento che quando si sale sul palco la concentrazione è massima per l'esibizione. A un certo punto il cantante milanese si è fermato, resosi conto che non sarebbe successo niente e Claudio Bisio è entrato per rassicurarlo e dare il tempo ai tecnici di aggiustare tutto.

Poco prima, però, un altro problema era capitato a Eros Ramazzotti e ad Arisa nel corso della seconda serata. E se Mahmood forse non è abituato a quel tipo di sorprese, Ramazzotti, vista la carriera, potrebbe averla presa un po' meglio. Dopo aver cantato il suo ultimo singolo "Vita ce n'è" e aver bissato con uno dei suoi classici, ovvero "Adesso tu", il cantante è tornato sul palco per la terza volta, questa volta per esibirsi in "Per le strade una canzone", ultimo singolo cantato in coppia con Luis Fonsi, la star portoricana autrice di "Despacito". Problemi all'in-ear monitor, ovvero l'auricolare che spesso si vede nelle orecchie degli artisti, hanno distratto il cantante che ha perso la sua parte e ha detto chiaramente di non sentire. Mentre Eros è rimasto impassibile nel corso della serata finale lo stesso non si può dire di Arisa che ha sbottato facendo un chiaro gesto di stizza. Più calmo invece Mohmood che nonostante la giovane età e la sua prima volta sul palco dell'Ariston è rimasto impassibile e ha scatenato il pubblico in sala e da casa.