"Non sento", un gesto chiaro in diretta televisiva per Eros Ramazzotti che si è tolto l'auricolare e si è rivolto nei confronti della regia con un chiaro: "Non sento". Non è il primo problema d'audio capitato in questo Festival di  Sanremo 2019, era già successo ad Arisa nel corso della seconda serata che si era lasciata andare anche ad un pezzo di stizza.

Nella serata finale è toccato al cantante romano confrontarsi con un piccolo problema all'audio. Il tutto è avvenuto mentre cantava con Luis Fonsi "Per le strade una canzone". I due si sono esibiti dopo aver lavorato assieme all'ultimo album di Ramazzotti "Vita ce n'è" che prende il nome dall'omonimo singolo.

Per ben tre volte Eros ha cercato di segnalare il problema in cuffia finché ha preferito togliersela per poter continuare a cantare altrimenti rischiava di andare fuori sincrono rispetto al suo collega portoricano. C'è chi pensa che alcune "stecche" prese sul palco dell'Ariston dagli altri cantanti nel corso delle cinque serate del Festival di Sanremo 2019 siano derivate dai problemi d'audio della regia rai. Il cantante romano non ha perso l'aplomb, come capitato ad Arisa, e ha preferito togliersi la cuffia per continuare a cantare in sync con Luis Fonsi.