Le anticipazioni della soap Daydreamer – Le ali del sogno, relative agli episodi in onda da lunedì 27 luglio a venerdì 31 luglio, svelano che Sanem si sentirà sempre più in colpa nei confronti di Can. Tenterà di convincere Emre ad andare insieme da lui per dirgli la verità. Tuttavia, sul set, Sanem avrà l'ennesimo doloroso scontro con Can. L'appuntamento è alle ore 14:45 su Canale5.

Lunedì 27 luglio

Osman sembra abbia trovato la sua strada. Sta, infatti, riscuotendo grande successo come modello. Guliz si invaghisce di lui. Intanto, sul set non c'è verso di creare un'atmosfera armoniosa. I rapporti tra Deren e Aylin, infatti, sono visibilmente tesi.

Martedì 28 luglio

Sanem è sempre più vittima dei sensi di colpa. Si sente pronta a dire tutta la verità a Can perché non ce la fa più a portarsi questo peso dentro. Si reca da Emre e gli chiede di farle la cortesia di confessare insieme la verità a Can. Emre non ha alcuna intenzione di assecondarla. È certo, infatti, che se il fratello sapesse tutto, non li perdonerebbe mai.

Mercoledì 29 luglio

Can e Sanem si impegnano in un nuovo progetto. Il nuovo lavoro che gli è stato affidato prevede una sceneggiatura scritta dagli utenti del web. I due tentano di portare a termine il compito con professionalità, ma non possono fare a meno di continuare a oscillare tra odio e amore.

Giovedì 30 luglio

La sceneggiatura che viene selezionata per lo spot della Fikri Harika è quella scritta da una persona che si firma come Daydreamer. L'azienda è entusiasta. Nessuno, tuttavia, sa che dietro a quello pseudonimo si nasconde Sanem. La ragazza non intende svelarlo.

Venerdì 31 luglio

Muzaffer, dopo aver assistito al successo di Osman, fa di tutto per riuscire a diventare una star. Purtroppo, però, si imbatterà in una spiacevole sorpresa. Can e Sanem, intanto, sono impegnati nella ricerca del quartiere che meglio restituisce l'atmosfera giusta per la sceneggiatura di Sanem. Can e Sanem, poi, hanno uno scontro che si rivela doloroso per entrambi. Leyla è gelosa, nota che Guliz corteggia Osman.