Spazio a una sorpresa per Dayane Mello nel corso della ventunesima puntata del Grande Fratello Vip. La modella brasiliana ha avuto la possibilità di rivedere la piccola Sofia, la figlia nata dalla sua storia d’amore con Stefano Sala. Dopo il videomessaggio, Dayane è apparsa commossa: “È cresciuta, è diventata più magra e più alta, una giovane donnina. Sofia è tutto quello che ho, ha riempito il vuoto che avevo dentro”. Sofia ha l’amore di entrambi i suoi genitori, quello che è mandato a Dayane quando era una bambina.

L’infanzia di Dayane Mello, bambina dimenticata

Tu non hai vissuto giorni facili, la tua è stata un’infanzia dura. Vivevi in una baracca, una casa fatiscente”, ha ricordato Alfonso Signorini, invitando Dayane a raccontare la sua infanzia. “È facile parlare della mia vita adesso perché è tutto bello. Io non ho nemmeno una mia foto di quando ero piccola. Sono stata abbandonata dalla mia mamma che avevo 4 anni, poi ho vissuto con il mio papà che in seguito non è stato presente. In quella casa avevo un letto ma c’era tanta felicità perché c’erano i miei fratelli. Tanti non li conosco, ma c’era il mio unico fratello di sangue. Gli altri non li ricordo, ero troppo piccola. Giuliano è stato sempre presente nella mia vita”, ha ricordato Dayane.

Dayane Mello: “Ho avuto lo stesso paio di scarpe per 5 anni”

Ero una bambina ribelle, una bambina dimenticata, che non ha avuto gli abbracci di una mamma. Mi sentivo la cenerentola di casa. Volevo essere seguita, un paio di scarpe nuove e invece ne ho avuto un unico paio per cinque anni. Mia madre si è prostituita, non è mai stata presente, non so cosa vuol dire avere l’affetto di una mamma”, ha detto ancora Dayane per poi ricordare il primo incontro con il padre conosciuto quando aveva 4 anni:

Non conoscevo mio padre, lui non sapeva della mia esistenza. Mi ricordo che mi ha guardato le mani, ha visto che avevamo le stesse unghie. Ricordo che aveva chiesto a Giuliano di salire in macchina con lui. Poi ho cambiato vita, sono andata a vivere con mia nonna. Mio fratello mi ha cresciuto. È stato mio padre e mia madre. A 19 anni sono arrivata in Italia con tantissimi sogni. Ho raggiunto più di quello che avrei mai immaginato.

Il rapporto con Stefano Sala: “Mi ha dato una famiglia”

Poi il ricordo dell’amore con Stefano Sala, padre di sua figlia Sofia: “Stefano è stato l’uomo che mi ha dato una famiglia, mi ha dato una bellissima bambina e l’opportunità di vivere un mondo di famiglia e amore. Mi ha insegnato i suoi valori. È il padre di mia figlia e un grandissimo amico. In Italia ho trovato tantissimo amore, questo paese mi ha dato tutto quello che non avevo avuto”.