207 CONDIVISIONI
Live - Non è la D'Urso 2020-2021
28 Febbraio 2021
21:51

Barbara D’Urso replica a Zingaretti e commenta la chiusura anticipata di Live – Non è la D’Urso

Nella puntata di Live – Non è la D’Urso del 28 febbraio, Barbara D’Urso ha replicato al tweet di elogio che Nicola Zingaretti ha scritto nei suoi confronti. La conduttrice, inoltre, ha replicato alla notizia – confermata da Mediaset – della chiusura anticipata del suo programma della domenica sera. Ecco cosa ha dichiarato.
A cura di Daniela Seclì
207 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Live - Non è la D'Urso 2020-2021

Barbara D'Urso ha aperto la puntata di Live – Non è la D'Urso del 28 febbraio, commentando il tweet di Nicola Zingaretti, il dibattito che ne è seguito e la notizia della chiusura del programma della domenica sera. Ma andiamo con ordine. In settimana, il segretario del Partito Democratico ha scritto su Twitter un elogio alla conduttrice di Live: "In un programma che tratta argomenti molto diversi tra loro hai portato la voce della politica vicino alle persone. Ce n’è bisogno!".

La replica di Barbara D'Urso

In apertura di puntata, Barbara D'Urso ha raccontato quanto accaduto questa settimana. Il tweet di Zingaretti, infatti, ha scatenato dibattito ma anche qualche frecciatina ironica. La conduttrice ha spiegato: "È stata una settimana surreale e anche abbastanza divertente. Mi sono ritrovata all'interno di un vero e proprio dibattito politico, che è stato sulle prime pagine di tutti i giornali e nelle trasmissioni più autorevoli. Tutto partiva da un tweet di Nicola Zingaretti che è il segretario del Partito Democratico nonché Presidente della Regione Lazio che sottolineava e, in un certo senso, mi ringraziava per avere portato la politica vicino alle persone dicendo che ce n'è bisogno. Io naturalmente ringrazio Nicola Zingaretti e tutti quelli che la pensano come lui". Quindi ha spiegato di essere orgogliosa di fare in modo che la politica sia comprensibile anche a coloro che sono lontani dal politichese:

"Sono orgogliosa di fare in modo che i politici parlino il linguaggio della gente e che possano rivolgersi a una platea così vasta e familiare come quella della prima serata di Canale5. Io parlo di politica, è vero. Parlo di violenza sulle donne, parlo di omofobia, parlo di diritti civili, parlo delle telecamere all'interno degli asili e delle strutture per gli anziani per proteggerli. Lo faccio in maniera popolare, è il mio modo. Sapete perché lo faccio così? Perché credo che questi temi così difficili debbano entrare nelle case ed essere ascoltati dalla gente".

La chiusura anticipata di Live – Non è la D'Urso

Barbara D'Urso, poi, ha affrontato un altro tema che l'ha vista al centro della scena: la chiusura anticipata di Live – Non è la D'Urso. La conduttrice prima ha sottolineato che il tweet di Nicola Zingaretti ha avuto origine proprio dalla notizia della chiusura anticipata del suo programma. Poi, ha fatto una precisazione in proposito:

"Questo tweet è partito perché Live – Non è la D'Urso va avanti ancora per un mese e poi si ferma qualche puntata prima per poi riprendere nella nuova stagione. Tutto questo ci darà la possibilità di tornare alla vecchia diretta di oltre quattro ore di Domenica Live nel pomeriggio dove continueremo a intrattenervi, come sempre fino all'estate. Poi, nella nuova stagione, ripartiranno tutti i programmi".

207 CONDIVISIONI
196 contenuti su questa storia
Il figlio di Paul Gascoigne: "Io bisessuale, sono grato a papà per averlo accettato"
Il figlio di Paul Gascoigne: "Io bisessuale, sono grato a papà per averlo accettato"
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma: "Ucciderlo per Patrizia Reggiani era un tarlo, è pericolosa"
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma: "Ucciderlo per Patrizia Reggiani era un tarlo, è pericolosa"
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino: "Dopo due mesi che ci conoscevamo, il dono della gravidanza"
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino: "Dopo due mesi che ci conoscevamo, il dono della gravidanza"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni