Vladimir Luxuria e Asia Argento hanno affrontato le cinque sfere nel corso della puntata di ‘Live – Non è la D'Urso‘ trasmessa lunedì 9 dicembre. Oggi sono molto unite, ma in passato c'è stato un acceso scontro tra loro. Quando l'attrice disse di aver subito violenza da Harvey Weinstein, Vladimir Luxuria l'accusò di avere accettato una situazione alla quale poteva anche sottrarsi. Poi, però, l'attivista si scusò con Asia Argento e durante il pride si scambiarono un bacio. In studio, Vladimir Luxuria ha parlato di quel gesto:

"Alcuni giorni prima di quel pride, due ragazze di vent'anni erano a Londra su un autobus. Dei ragazzini gli hanno chiesto di baciarsi davanti a loro. Si sono rifiutate di farlo e questi omuncoli le hanno pestate e massacrate di botte. Un bacio deve essere un atto volontario, non dobbiamo scandalizzarci di un bacio ma dell'odio".

Barbara D'Urso, allora, ha chiesto a Vladimir Luxuria e Asia Argento di scambiarsi un bacio simbolico. Poi anche la conduttrice ha baciato entrambe sulle labbra.

Cruciani accusa Vladimir Luxuria di ipocrisia

Cruciani, presente tra gli ‘sferati', ha accusato Vladimir Luxuria di ipocrisia per avere cambiato idea improvvisamente sulla violenza sessuale subita da Asia Argento: "Conosco Vladi da anni, ma la vera Luxuria è quella della prima versione. Il resto è ipocrisia. Poi non so perché si sia pentita". Asia Argento si è spazientita: "Voi avete messo me a processo ma Weinstein il 6 gennaio andrà a processo e rischia l'ergastolo". Anche Luxuria è apparsa contrariata:

"Attenzione a darmi dell'ipocrita. Sono fatti miei se mi sono pentita. Io devo rispondere alla mia coscienza e ad Asia Argento. Ho semplicemente fatto ciò che mi sono sentita di fare. Io sono una persona sincera. Non si può avere un ripensamento? Solo i cretini non lo fanno".

Lo scontro tra Asia Argento e Cruciani

Giuseppe Cruciani ha ribadito di non credere che Asia Argento abbia subito una violenza sessuale. A suo dire, l'attrice avrebbe anche potuto "dire di no". Le sue dichiarazioni hanno mandato su tutte le furie la Argento che ha urlato contro il conduttore radiofonico:

"Sei romano come me, mi stai simpatico per questo non ti insulto e non ti vengo a sputare in faccia. Quest'uomo rischia l'ergastolo. Quello che ha fatto a me lo ha fatto ad altre 183 donne. Perché io non sono ‘degna' di violenza? Perché dopo sono diventata una donna fuori dagli schemi? Io spero che vada in carcere. Io ho dato la possibilità ad altre donne di uscire e avere il coraggio di parlare. Se potessi tornare indietro, con tutta la gente come voi, non so se lo rifarei. Forse starei muta, per gente come voi che sputa contro la mia caz** di verità. Quella violenza ha cambiato il corso della mia vita. Capito? Giuliani, Cruciani, come caz** ti chiami. […] Come fai a dire di no a una violenza, io peso 50 chili, quando un uomo ti mette giù per terra e ti apre le gambe, come fai a dire di no. Come fai, tu uomo di 1,80. Posso dire di no a uno che mi apre le gambe? Come faccio? Io non ho avuto una carriera per questa cosa, anzi me l'ha uccisa la carriera questa cosa".